Cronaca Brancaccio

A Brancaccio un albero intitolato alla memoria del giudice Falcone: inaugurato il Giardino della Legalità

Si trova all'interno dell'istituto Francesco Saverio Cavallari. Presente al taglio del nastro il sindaco Orlando al quale è stata consegnata una piccola bandiera tricolore italiana di carta, realizzata dai bambini: "La consegnerò al presidente della Repubblica Sergio Mattarella"

Inaugurato il "Giardino della Legalità per i bambini vittime innocenti di mafia" e piantumato il primo albero d'ulivo intitolato alla memoria del giudice Giovanni Falcone all'interno dell'istituto Francesco Saverio Cavallari, a Brancaccio. La manifestazione, che questa mattina ha visto la partecipazione degli alunni della scuola, si inserisce nell'ambito del progetto regionale patrocinato dal Comune "Anticchia i Curaggiu", che ha l'obiettivo di promuovere tra i più giovani la cultura della legalità. "Questo istituto - ha detto il sindaco Orlando che ha partecipato all'evento - è un esempio per l'intera città. Il progetto si rivolge ai bambini ma sono loro stessi a parlare di legalità, credo che ciò rappresenti una chiara idea di futuro. Chi ha ucciso e uccide i bambini è un vigliacco e questa manifestazione è fondamentale per continuare nel processo di cambiamento culturale di Palermo".

Al sindaco è stata consegnata una piccola bandiera tricolore italiana di carta, realizzata dai bambini dell'istituto. "Domani in occasione del 29°anniversario della strage di Capaci - ha commentato Orlando - la consegnerò a. Un modo per connettere l'impegno di questi bambini per la promozione della legalità, con la più alta carica dello Stato. I bambini - ha concluso il primo cittadino - ci regalano coraggio e fraternità. E ci insegnano come avere libertà dalla paura avendo cura di noi stessi e degli altri".

Presente all'inaugurazione anche l'assessore Giovanna Marano che ha voluto ricordare l'ex assessore alla Scuola Alessandra Siragusa "promotrice di educazione alla legalità". "Grazie al suo lavoro - ha detto la Marano - raccogliamo i frutti di quanto seminato. Ringrazio anche tutti gli insegnanti e i collaboratori scolastici dell'istituto. Prosegue l’impegno dell'Amministrazione comunale per le scuole del territorio di Brancaccio in cui sono stati tanti gli investimenti fatti nel segno della lezione di Padre Pino Puglisi, ispiratore di un processo educativo decisivo sul fronte della legalità contro la sopraffazione mafiosa e a contrasto delle povertà educative". 
 
Particolarmente emozionato l'assessore Toni Sala, ex alunno dell'istituto. "Tornare oggi nella mia scuola, in una giornata così importante - ha dichiarato - è un'emozione indescrivibile. Tra questi ragazzi, sono sicuro, ci sono gli amministratori di domani". Rivolgendosi agli alunni, Sala ha ricordato "l'importanza del rispetto della legalità. Ogni azione deve avere un poco di coraggio, appunto, che cambierà il nostro mondo".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Brancaccio un albero intitolato alla memoria del giudice Falcone: inaugurato il Giardino della Legalità

PalermoToday è in caricamento