Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo

Rotary Palermo Montepellegrino, inaugurato il gruppo "Auto mutuo aiuto di amici obesi"

Il Rotary Palermo Montepellegrino, PLP e AmiciObesi al servizio del territorio e della comunità

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il Rotary Palermo Montepellegrino, Psicologi Liberi Professionisti e AmiciObesi inaugurano GAMA il “Gruppo Auto Mutuo Aiuto di Amici Obesi”. Si tratta di un gruppo costituito da persone che hanno sofferto, o soffrono, di problemi di obesità e che si riuniscono periodicamente tra di loro, alla presenza di una ispiratrice/ amica, anch’essa ex obesa supervisionata. A Palermo, eccezionalmente, sarà presente anche la dr.ssa Elena Foddai, socia del Rotary Palermo Montepellegrino e responsabile, all’interno del sodalizio, del progetto di service. È esclusa la presenza stabile in gruppo di personale medico e professionisti del settore. “L'incontro, che è a titolo totalmente gratuito, inizia con la presentazione di ogni singolo partecipante, una breve narrazione della propria storia, in special modo la parte legata all'obesità. Ognuno ha il diritto di parlare come quello di tacere, se non si sente di raccontarsi. Alla fine delle presentazioni, il moderatore estrapola degli argomenti di discussione, che sono emersi durante il confronto, ed anche in tal caso ognuno è libero di intervenire o meno” ha commentato Elena Foddai. “Offrire un service al territorio è, per un club attento alle comunità nelle quali opera, un motivo di orgoglio e di adesione totale alla missione principale del Rotary International. Stiamo lavorando, quest’anno, in questa direzione certi di essere sulla strada giusta” ha commentato il presidente del Rotary Club Palermo Montepellegrino il professore Antonio Fundarò.

Ma cos’è GAMA? I Gruppi di Auto Mutuo Aiuto di Amici Obesi – continua la psicologa Elena Foddai, Psicologo del Lavoro e delle Organizzazioni, nonché dottore di ricerca in Oncopatologia cellulare e molecolare- sono composti da pazienti che non hanno ancora iniziato alcun percorso di cura, come da coloro che hanno ottenuto un calo ponderale grazie ad un’alimentazione corretta e personalizzata, ad attività fisica, e con un eventuale sostegno psicologico, come pure da pazienti dimagriti anche con l’ausilio di un intervento di chirurgia bariatrica (chirurgia dell’obesità). Gli incontri servono a confrontarsi, ad essere di sostegno l’uno per l’altro, a condividere sensazioni e sciogliere nodi emozionali, a sentirsi compresi e parte integrante di un gruppo di persone che realmente comprende il tuo malessere, perché lo vive o l’ha vissuto. La durata di questi incontri è di circa due ore. Per ovvie ragioni di privacy non sono ammesse persone che non abbiano problemi legati a questa patologia. A volte possono essere preceduti o seguiti da confronti con specialisti del mondo dell'obesità (medici, chirurghi, psicologi, nutrizionisti o altri). Essendo ospiti di uno studio professionale non si potrà accedere senza Green pass o tampone. Per info e adesioni telefonare a Simona 3291722291.

Nella foto da sinistra Simona Di Vincenzo , Iris Zani e Cristina Rastelli di Amici Obesi onlus, al centro Elena Foddai.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotary Palermo Montepellegrino, inaugurato il gruppo "Auto mutuo aiuto di amici obesi"

PalermoToday è in caricamento