Il metano sbarca a Ciaculli, al via cantiere da un milione e mezzo

Inaugurati i lavori che serviranno a portare il gas nella penultima zona sprovvista della città. L'appalto è stato affidato alla "Costruzioni San Francesco" di Mussomeli. Le tubazioni forniranno il servizio a circa mille famiglie

(da sinistra) Emilio Arcuri, Salvatore Orlando e Daniela Faconti

Anche a Ciaculli arriva il metano. Al via i lavori di Amg Energia spa per l’estensione della rete di distribuzione nella borgata palermitana, finora non servita dal gas. All’inaugurazione del cantiere, oggi pomeriggio, erano presenti il vicesindaco e assessore alla Riqualificazione, Emilio Arcuri, il presidente del Consiglio comunale, Salvatore Orlando, il presidente di Amg Energia, Daniela Faconti e il consigliere del Cda della società, Mario Li Castri, il presidente della II circoscrizione Antonio Tomaselli. Apprezzamento per l’inizio dei lavori è stato espresso dal sindaco Leoluca Orlando: "E’ un’ulteriore conferma dell’attenzione per la zona di Ciaculli e dell’oltre Oreto".

Con la realizzazione dei lavori a Ciaculli, ad eccezione della zona di Bellolampo (attraversata dalla condotta di avvicinamento che porta il metano in città) Palermo non ha più zone interamente prive di metanizzazione. "Amg Energia ha puntato ad estendere ad ampio raggio la metanizzazione - ha detto il presidente della società, Daniela Faconti - toccando tutte le zone della città, con un’attenzione particolare anche alle zone periferiche. Assieme all'Amministrazione comunale, ribadiamo impegno e professionalità nei confronti dei cittadini, offrendo loro un servizio che avrà standard elevati di qualità".

Il progetto, il cui importo complessivo è di 1 milione e 620 mila euro, è stato redatto dai tecnici di Amg Energia ed è stato appaltato all’impresa "Costruzioni San Francesco" di Mussomeli. Prevede l’estensione della rete di distribuzione, mediante la posa di tubazione in acciaio con rivestimento in triplo strato di polietilene, per una lunghezza complessiva di quasi otto chilometri. In considerazione della densità abitativa della zona, la nuova rete consentirà l’estensione del servizio metano a circa mille famiglie. Il progetto è stato approvato dal consiglio di amministrazione di Amg nel mese di dicembre 2013 e per la sua realizzazione il Comune di Palermo ha richiesto un mutuo alla Cassa Depositi e Prestiti.

Il completamento delle opere di metanizzazione - si legge in una nota - è previsto entro dodici mesi. Via Ciaculli verrà interamente metanizzata e verranno realizzate estensioni della rete per servire le traverse e le strade più densamente abitate della zona. L’intervento di Amg è finalizzato alla posa della rete principale del metano: come da prassi, gli allacciamenti dovranno poi essere richiesti dai cittadini interessati alla fornitura del gas, non appena la rete verrà messa in servizio. Amg informerà i residenti sia dell’attivazione della nuova rete che delle procedure da seguire per le richieste di preventivo.

METANO A PALERMO - I lavori di metanizzazione a Palermo, iniziati alla fine degli anni Ottanta, sono andati avanti in fasi successive. L’ultima tranche (“terza fase di metanizzazione”) si è conclusa nel 2007: è stata posata la rete principale del metano, la rete di media pressione e quella di distribuzione in molte zone periferiche della città, da Brancaccio a Santa Maria di Gesù, da Borgo Molara a Boccadifalco, servite in parte dal metano o ancora sprovviste del servizio, e lungo tutta la fascia costiera (Sferracavallo, Tommaso Natale, Partanna Mondello, Valdesi, Addaura, Vergine Maria Arenella). E' stata inoltre realizzata oltre una nuova cabina di primo salto, in zona Bellolampo, e una nuova condotta di avvicinamento, dal nuovo punto di consegna Snam sino alla rete di media pressione all’altezza del Motel Agip. Attualmente la rete del metano ha un’estensione di 830 chilometri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento