menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il grido di dolore di un imprenditore della Noce: "Ho denunciato il pizzo, a breve sarò senza un tetto"

A Striscia la notizia la storia di Giuseppe Balsamo, che nel 2014 non si è arreso alla criminalità e ha denunciato i suoi estorsori. Adesso però, chiede l'aiuto dello Stato: "Noi siamo dei commercianti coraggiosi e non meritiamo di essere abbandonati così"

"Ho denunciato il pizzo e a breve sarò senza un tetto". A chiedere aiuto è Giuseppe Balsamo, commerciante del quartiere Noce che nel 2014 si è ribellato ai suoi estorsori. Ha subito atti intimidatori di ogni genere, è stato costretto a guardare la sua casa andare in fiamme, ma è andato avanti. Adesso sulla sua testa pende uno sfratto e tramite Striscia la notizia chiede l'aiuto dello Stato: "Noi siamo dei commercianti coraggiosi che, da soli, andiamo a denunciare i nostri estorsori e non meritiamo di essere abbandonati così. Voi di Striscia mi potete aiutare dando voce alle mie problematiche, alle mie proteste perché lo Stato deve aiutarmi, non può abbandonarmi”.

"Noi - racconta l'inviata Stefania Petyx, che segue la vicenda già da ottobre 2020  - abbiamo scritto al ministero dell’Interno, ci ha risposto in un modo che non ci aspettavamo: 'Non ci è mai arrivata alcuna richiesta dalla Procura di Palermo'”. 

Ugo Forello, avvocato dello Sportello di Solidarietà di Palermo, spiega che le vittime di reati mafiosi come Giuseppe Balsamo hanno diritto ad avere una risposta chiara rispetto ai loro legittimi timori esposti all’autorità giudiziaria e ha annunciato: "Proporremo un’istanza o un ricorso per ottenere delle risposte che ci sono state negate".

I servizi di Striscia la notizia

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento