Impianto di compostaggio di Termini, la Cgil: "Preoccupati per la salute dei lavoratori"

Il sindacato chiede di concludere l'attività ispettiva, che ha preso le mosse dalla diffida inoltrata qualche settimana fa all'azienda dalla Regione, nel più breve tempo possibile al fine di fare chiarezze sulle emissioni in corso

L'impianto di compostaggio Ecox, che si trova in contrada canne Masche a Termini Imerese, produce degli odori molto forti che si estendono per tutta l'area dell'agglomerato industriale e nella zona adiacente all'autostrada Palermo/Catania/Messina. A lanciare l'allarme è la Cgil: “Siamo molto preoccupati che le forti emissioni possano mettere a rischio la salute dei cittadini nonché dei lavoratori che operano in quell'impianto". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Calogero Guzzetta, segretario Cgil Palermo, e Laura Di Martino, responsabile della Camera del Lavoro zonale di Termini Imerese chiedono che l'attività ispettiva, che ha preso le mosse dalla diffida inoltrata qualche settimana fa all'azienda dalla Regione, si concluda nel più breve tempo possibile al fine di scongiurare le possibili ripercussioni sulla salute. "Chiediamo - concludono i due sindacalisti - pertanto la piena applicazione delle norme relative alla salute e alla sicurezza nei posti di lavoro, per evitare che ancora una volta il diritto al lavoro confligga con il diritto alla salute”. All'interno della struttura dallo scorso agosto la Gm Srl si occupa di smaltire rifiuti organici per la produzione degli ammendanti utilizzati per la fertilizzazione dei terreni agricoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • A piedi da Ballarò a Londra per abbracciare la nonna, l'impresa del piccolo Romeo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento