Cronaca Politeama / Via Emerico Amari, 8

Immigrazione, al porto una nave con 1.019 profughi: c'è anche una neonata

La piccola ha visto la luce sull'imbarcazione Bourbon Argos di Medici senza frontiere proprio mentre faceva rotta verso il capoluogo siciliano. Al molo le forze dell'ordine, la protezione civile, l'Asp e la croce rossa

Sono in corso da stamani, al porto, le operazioni di sbarco della nave Bourbon Argos di Medici senza frontiere con a bordo 1.019 migranti soccorsi nel Canale di Sicilia ieri. Sulla banchina, il personale dell’Asp, il 118, la Croce rossa e le forze dell’ordine. Il coordinamento delle operazioni è affidato alla prefettura. Sono presenti anche agenti di polizia e finanzieri del Gico che hanno avviato le indagini per identificare eventuali scafisti.

Tra i primi profughi sbarcati una donna, che ha dato alla luce sua figlia proprio sulla nave dell'associazione umanitaria. "La piccola - spiega Simona Fusco, medico di Msf - è nata a bordo ieri pomeriggio. All'inizio abbiamo temuto il peggio, ma tutto è andato bene. E' nata mentre eravamo in navogazione. La bimba sta bene e la mamma altrettanto. Non so cosa sarebbe successo se avesse partorito sul barcone". "I migranti - aggiunge Fusco - non presentano patologie particolari. Lamentano tutti problemi di disidratazione, dolori articolari diffusi. Malesseri legati alle condizioni in cui hanno viaggiato".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immigrazione, al porto una nave con 1.019 profughi: c'è anche una neonata

PalermoToday è in caricamento