menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volante della polizia imbrattata con bomboletta spray: identificato e denunciato un giovane

L'auto era parcheggiata nei pressi del commissariato Oreto, in via Genova (una traversa di via Roma). Ventisettenne inchiodato dalle immagini del sistema di videosorveglianza. L'episodio si è consumato nella notte tra sabato e domenica

Denunciato per danneggiamento aggravato. E' stato individuato - dopo un'indagine lampo - il giovane di 27 anni che pochi giorni fa aveva imbrattato con della vernice, una vettura della polizia in sosta vicino al commissariato Oreto-Stazione, nella zona di via Roma. E' successo nella notte tra sabato e domenica, intorno alle 4.35. "Il ragazzo - spiegano dalla questura - parzialmente travisato si è avvicinato ad una delle volanti del commissariato regolarmente parcheggiata negli stalli riservati in via Genova e, con una bomboletta spray, ha spruzzato del colore sulla fiancata destra componendo aerogrammi tipici dei cosiddetti “writers”. Quindi ha estratto dalla tasca un telefono cellulare con il quale ha fotografato la sua 'opera', per poi allontanarsi". 

I poliziotti della squadra investigativa hanno immediatamente avviato le indagini, aiutate anche personale della polizia scientifica che ha effettuato i rilievi tecnici del caso. Gli agenti sono così riusciti ad accertare che lo stesso writer aveva compiuto la stessa identica azione sulla facciata di una palazzina del centro storico, non lontana dal commissariato. "E' stato inoltre accertato - dicono dalla polizia - che in via Maqueda, sul muro di facciata di un palazzo, c'era un disegno simile, realizzato con una vernice spray compatibile con quella apposta sulla volante. Inoltre, transitando nei pressi del Teatro Bellini, gli agenti hanno notato, abbandonata nella nicchia del muro perimetrale di un edificio, una bomboletta spray verosimilmente adoperata poco prima".

Le ulteriori attività info-investigative hanno quindi permesso di identificare un ragazzo di 27 anni (R.O. le iniziali) che, oltre ad avere precedenti per reati simili, è stato ritenuto "fortemente indiziato del grave gesto commesso sabato notte, grazie alla comparazione delle immagini tratte dal sistema di videosorveglianza". I fondati sospetti degli inquirenti hanno trovato conferma dopo aver perquisito l’abitazione del giovane: qua sono state rinvenute svariate bombolette di vernice spray, numerosi erogatori per bombolette spray, abiti e scarpe identici a quelli utilizzati per compiere il reato.

E' stato inoltre posto sotto sequestro il telefonino del giovane che conteneva ancora la foro scattata all’autovettura della polizia imbrattata. Il ragazzo è stato quindi denunciato "per il reato di danneggiamento aggravato, per aver commesso il fatto su cose destinate a pubblico servizio, esposte alla pubblica fede, realizzando un danno patrimoniale di rilevante gravità".

Già qualche giorno fa, sempre grazie al sistema di videosorveglianza, gli investigatori avevano colto in flagranza di reato due giovani che avevano commesso atti vandalici sulle volanti in sosta vicino al commissariato Oreto-Stazione. Per entrambi era scattata la denuncia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento