Cronaca Sperone / Via Sperone

Strade al buio in zona Sperone, arriva la mozione ma il Consiglio la boccia

I consiglieri della seconda circoscrizione hanno votato contro l'atto di indirizzo firmato da Giuseppe Giocaliero (Pd), con il quale si richiedeva l'intervento di Amg in vicolo Coglitore, vicolo Baiamonte e fondo Gargano. "Persa occasione di fare buona politica"

Bocciata dal Consiglio della seconda circoscrizione una mozione per ripristinare gli impianti di illuminazione in alcune traverse di via Sperone. Il documento firmato dal consigliere Giuseppe Giocaliero (Pd) a metà gennaio, e votato lo scorso 12 aprile, non ha passato l’esame del consiglio che con due voti contrari, cinque favorevoli e sei astenuti ha bocciato l’atto di indirizzo. "Un fatto incomprensibile. Il voto del consiglio della seconda circoscrizione va contro i cittadini", dichiara il consigliere dem.

Gli impianti di pubblica illuminazione di vicolo Coglitore, vicolo Baiamonte e fondo Gargano sono fuori uso da diversi mesi, rendendo la vita difficile ai residenti della zona. "Tale situazione - scriveva Giocaliero nella mozione - determina uno stato di degrado tale da creare disagi ai cittadini i quali, soprattutto di sera, sono esposti a rischi di ogni genere". Nel documento si chiede al Consiglio di esprimere voto favorevole con l’obiettivo di “invitare” l’Amministrazione e l’Amg a prendere provvedimenti in tempi brevi.

A bocciare la proposta sono stati i consiglieri Claudio Sala e Michele Cangelosi. Il fronte dell’astensione è stato rappresentato da Michele Greco, Giovanni Colletti, il vicepresidente Giovanni Inzerillo, Francesco Paolo Scarlata, Francesco Cardella e Giovanni Di Fazio. A votare a favore, oltre al consigliere Giocaliero, i colleghi Dario Duminuco, Salvatore Savoca, Giuseppe Guarissi e il presidente Antonio Tomaselli

"Questo voto inspiegabile - tuona Giocaliero - lede i diritti dei cittadini come se niente fosse. Si è persa un'ottima occasione per fare buona politica e non se ne comprende il motivo. I Consiglieri contrari alla proposta - rilancia - lo spieghino almeno ai cittadini. La salute e la sicurezza dei cittadini va tutelata come bene primario ed è compito nostro vigilare in tal senso". I consiglieri Sala e Cangelosi hanno affidato a una nota stampa la loro replica, sostenendo che le "accuse siano infondate". Dichiarazioni che il consigliere Giocaliero ha commentato così: “Buona politica significa sostenere in Consiglio le proposte in favore dei cittadini. Non è buona politica trovare scuse poco credibili per non votarle. Nessuno ha insinuato nulla, i nostri atti sono pubblici, non ho screditato nessuno e ho detto soltanto le cose per come stanno. Aggiungo che non bisogna trovare altre strade per risolvere i problemi, i nostri strumenti sono note e mozioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade al buio in zona Sperone, arriva la mozione ma il Consiglio la boccia

PalermoToday è in caricamento