C'è un guasto e se ne va la luce, maxi intervento tra corso Calatafimi e piazza Turba

Un problema di ingente entità, infatti, ieri sera aveva causato lo spegnimento della cabina di pubblica illuminazione “Villa Tasca” e i 6 circuiti di media tensione alimentati per un totale di 558 punti luce

La riparazione dell'Amg

Un intervento urgente è stato eseguito oggi dagli operatori di Amg Energia per garantire il funzionamento a punti luce alternati degli impianti di illuminazione della vasta zona compresa fra corso Calatafimi, via La Loggia e piazza Turba. Un guasto di ingente entità, infatti, ha spento ieri sera ( martedì 9 giugno) la cabina di pubblica illuminazione “Villa Tasca” e i 6 circuiti di media tensione alimentati per un totale di 558 punti luce.

Gli operatori di AMG Energia hanno riscontrato il problema durante le attività di verifica e controllo effettuate dal servizio serale e da stamattina le squadre sono al lavoro per rimettere in funzione 3 circuiti e garantire il funzionamento dell’illuminazione a punti luce alternati.  “Abbiamo subito avviato un intervento tampone – sottolinea il presidente, Mario Butera – in modo da evitare che una zona così vasta rimanesse senza luce e che questo determinasse un forte disagio ai residenti. Purtroppo il guasto è ingente e riguarda un dispositivo di vecchia concezione: sono ormai poche le cabine in città che utilizzano tale sistema”.  Il guasto riguarda il “trasformatore elevatore”, una sorta di “cuore” della cabina, che non può essere riparato: per ripristinare a pieno regime tutti i circuiti, dovrà infatti essere effettuato un intervento di manutenzione straordinaria, di cui AMG Energia sta informando il Comune di Palermo, per la sostituzione del trasformatore di servizio con un nuovo dispositivo o la modifica del sistema di funzionamento della cabina.

Intanto gli operatori di AMG Energia hanno ultimato la riparazione di un guasto nella zona di piazza Amendola-via Paolo Paternostro e di un altro guasto sul circuito di media tensione “Iandolino-Partanna Mondello” con la riaccensione di 80 punti luce. In quest’ultimo caso il ripristino completa le attività consistenti già effettuate sulla cabina di pubblica illuminazione “Polibio” e in particolare sul regolatore elettronico, il sistema di protezione e comando dei circuiti. Analoghe attività sono state ultimate in altre tre cabine di pubblica illuminazione, denominate “Oreto1” (zona Oreto-Orsa Maggiore e Minore), “Cep” (zona Michelangelo-Brunelleschi) e “Giordano” (zona via Umberto Giordano, via Cilea e traverse) con la riaccensione di oltre 200 punti luce. Sempre nella zona di Partanna Mondello è in via di definizione la riparazione di uno dei due circuiti che alimentano le vie Cavarretta-Galatea: a determinare il guasto anche gli allagamenti dello scorso fine settimana. Gli impianti di questa zona sono fra i più datati della città, oltre ad essere sottoposti a condizioni ambientali sfavorevoli (dagli allagamenti, appunto, all’azione corrosiva della salsedine) fattori che li rendono suscettibili a frequenti disservizi.

Altri interventi di riparazione sono in corso in via dell’Olimpo, nella zona di viale Regione Sicilia-San Ciro e nella zona di via Campolo. Gli operatori di AMG Energia sono anche impegnati in un’attività a tappeto per la riaccensione di punti luce da via Papireto a piazza Peranni, da via Leotta a piazzale Ungheria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento