Sostituiti 55 pali dell'illuminazione: interventi da corso Calatafimi a via del Granatiere

Erano stati rimossi perché non più stabili. Il presidente Mario Butera: "I sostegni che vengono ricollocati sono rigenerati: sottoposti a un accurato e minuzioso trattamento di revisione, che li rende sicuri e consente una riduzione di costi"

Amg Energia in azione per la ricollocazione di cinquantacinque pali che erano stati rimossi perché non più stabili e sicuri. La società ha avviato un nuovo intervento di manutenzione straordinaria, autorizzato e finanziato dall’assessorato alla Rigenerazione urbana del Comune. Si tratta di un intervento ad ampio raggio, che abbraccia varie zone della città, da quella di corso Calatafimi alla zona di via Noce, da via del Granatiere a via dell’Orsa Minore: già collocati i primi sostegni in via Lenin Mancuso e in via Pier Luigi Deodato.

Nell’ambito delle verifiche costanti assicurate dagli operatori di AmgEnergia sugli impianti di pubblica illuminazione, un’attività importante è quella di controllo delle condizioni dei sostegni e della loro stabilità. I pali dismessi, infatti, erano potenzialmente pericolosi per la presenza di fenomeni di corrosione. “Nel momento in cui i sostegni non presentano più i requisiti necessari di sicurezza e stabilità vengono immediatamente rimossi a tutela della pubblica incolumità – spiega il presidente Mario Butera -. I sostegni che vengono ricollocati sono, invece, rigenerati: sottoposti ad un accurato e minuzioso trattamento di revisione, con l’eliminazione della corrosione e l’utilizzo di una nuova guaina, che li rende sicuri e consente una riduzione di costi”.

I cinquantacinque pali da ricollocare sono stati individuati, sulla base di priorità, dall’Ufficio Infrastrutture e Servizi a rete e sono distribuiti in varie zone della città. Ecco le strade interessate: via Lenin Mancuso (9 pali), via Aurelio Zancla (4 pali), corso Calatafimi (6 pali), via Carlo Amore (1 palo), via del Granatiere (2 pali), via della Conciliazione (3 pali), via Domenico Russo (3 pali), via Gaetano La Loggia (7 pali), via Giacomo Serpotta (2 pali), via Intorcetta (1 palo), via Noce (1 palo), via dell’Orsa Minore (5 pali), via dell’Orsa Maggiore (1 palo), via Pier Luigi Deodato (2 pali), via Pietro D’Asaro (1 palo), via Pindemonte (2 pali), via Placido Rizzotto (2 pali), via Serradifalco (1 palo), via Altofonte (1 palo), via Termini Imerese ( 1 palo).

Gli operatori della società partecipata del Comune sono contestualmente impegnati, oltre che nella lavorazione dei pali da ricondizionare per la successiva installazione, nelle attività di preparazione dei blocchi di fondazione ed eliminazione dei monconi, se ancora presenti, e nella preparazione e cablaggio delle armature.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento