menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contro il melanoma la prevenzione inizia dai banchi di scuola

Riparte dalla Sicilia il progetto per le scuole elementari nell’ambito della campagna nazionale di prevenzione primaria del melanoma “Il Sole per amico”, promossa da Imi con il ministero dell’Istruzione e il patrocinio del ministero della Salute, dell’associazione italiana di Oncologia Medica e della Regione Siciliana

La Sicilia, impegnata nella lotta contro i tumori grazie alle eccellenze sanitarie operanti sul territorio, aderisce alla prevenzione primaria del melanoma, il più aggressivo e temuto tumore della pelle: le scuole elementari siciliane sono state scelte per ospitare la prima tappa dell’edizione 2016-2017 del progetto educazionale di prevenzione primaria nell’ambito della campagna “Il Sole per amico”, promossa da Imi - Intergruppo Melanoma Italiano in collaborazione con il ministero dell’Istruzione e con il patrocinio del ministero della Salute, dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica - Aiom e della Regione  Siciliana, resa possibile grazie a un’erogazione di Merck & Co., per il tramite della sua consociata italiana Msd.

“La campagna nasce per risvegliare e far crescere l’attenzione dell’opinione pubblica sul melanoma e sui rischi legati a una non corretta esposizione, coinvolgendo in particolare i bambini in età scolare e le loro famiglie – dichiara Paola Queirolo, presidente Imi - Intergruppo Melanoma Italiano e responsabile Dmt melanoma e tumori cutanei all’Irccs-Aou San Martino-IST di Genova –. La campagna nazionale, promossa da Imi, ha per la prima volta come protagonisti i bambini delle scuole elementari e i loro genitori, passaggio per noi cruciale considerato l’aumento dell’incidenza dei tumori della pelle proprio tra i più giovani e visto che le scottature da esposizione solare in età pediatrica rappresentano uno dei principali fattori di rischio”.

L’obiettivo quindi è insegnare ai più piccoli il modo giusto di prendere il sole e proteggere la propria pelle, attraverso incontri con i dermatologi e gli oncologi che entrano nelle classi, un cartoon con protagonista il simpatico alieno Rey e altri strumenti didattici.
“La Regione Siciliana è impegnata, da un lato, a proseguire le politiche che guardano, a livello territoriale, all’incremento delle azioni relative alla prevenzione primaria, come l’educazione sanitaria, mirando alla precoce tempistica della diagnosi e, dall’altro, a rafforzare le campagne d’informazione, non solo a livello sanitario. Campagne come “Il Sole per Amico”, promossa dall’Imi, insieme al ministero dell’Istruzione, servono a sensibilizzare la popolazione sulla pericolosità del “neo che cambia”, commenta l’assessore della Salute della Regione Siciliana, Baldo Gucciardi.

"La campagna nazionale 'Il Sole per amico', promossa dall’Imi, rappresenta un impegno rilevante per la salute dei bambini – afferma Adelfio Elio Cardinale, vicepresidente del Consiglio superiore di sanità – portare l’argomento ‘pericolosità’ di un’esposizione errata ai raggi solari all’interno delle scuole, con le conseguenze negative e anche gravi che questa può arrecare, è un atto di grande valore sociale. L’educazione alla salute in ambito scolastico svolge un ruolo essenziale per il benessere presente e futuro dei nostri bambini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento