menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie tv su "Il Cacciatore" di mafiosi, iniziate le riprese: si gira in via Villafranca

La storia del giudice Alfonso Sabella, procuratore del pool antimafia di Gian Carlo Caselli sarà trasmessa in Rai. Attraverso i suoi occhi, in sei puntate, si racconterà la lotta tra lo Stato e la mafia dei primi anni '90

La lotta alla mafia è ancora una volta protagonista delle serie tv e Palermo si trasforma in un set. Dopo Isola delle Femmine, la troupe arriva a Palermo in pieno centro. Le riprese de “Il Cacciatore", nuova serie televisiva prodotta per Rai 2 da Cross Productions sulla storia del giudice Alfonso Sabella, approdano in via Principe di Villafranca per due giorni.

La strada, transennata per il set, riporta indietro agli anni Novanta con vecchie Alfa Romeo usate come auto di scorta. Sirene spiegate per il magistrato impegnato nella lotta alla mafia e che, nella fiction in sei puntate, racconterà tutto quello che ruotò intorno agli anni delle stragi e che portarono agli arresti di boss come Leoluca Bagarella, Giovanni Brusca e Vito Vitale. Ma anche delle bombe di Firenze, Bologna e Milano. Le stragi di Capaci e via D'Amelio , il rapimento e l'omicidio del piccolo Giuseppe, 12 anni, figlio del pentito Santo Di Matteo.

Le riprese dureranno fino alla fine di maggio per poi spostarsi nella capitale, a Roma. Fino alle 23 del 27 aprile, intanto, via Principe di Villafranca resterà transennata nel tratto di strada compreso tra via Siracusa e via Catania, con la circolazione al traffico limitata. Nel cast del film tratto dall’omonimo libro edito da Mondadori, tra gli altri, Francesco Montanari (nel ruolo di protagonista), Paolo Briguglia, Davide Coco, Miriam Dalmazio, Edoardo Pesce e Roberto Citran. La regia è affidata a Davide Marengo e Stefano Lodovichi.

Dopo le riprese della collana "Liberi pensatori. Le idee non si spezzano mai", che racconta le vite di di Mario Francese, Libero Grassi, Renata Fonte e Emanuela Loi, realizzate dalla Taodue per Mediaset, il capoluogo siciliano attrae anche la Rai. Questa volta la storia da raccontare è quella del procuratore del pool antimafia guidato da Gian Carlo Caselli. Sei in tutto le puntate prodotte da Cross Productions che andranno in onda su Rai2 e che permetteranno agli spettatori di ripercorrere fatti importanti che hanno segnato la storia non solo della Sicilia ma dell'Italia intera. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento