Cronaca

I ricatti a luci rosse di Lea Di Leo, “Le Iene” al Museo Riso

Torna alla ribalta lo scandalo della pubblicazione autobiografica della pornostar

Le Iene fanno irruzione nel museo Riso. Il Museo, ha esposto un video, il servizio “Ricatti a luci rosse”, girato alcuni anni fa e relativo alla scandalo della pubblicazione autobiografica della pornostar, in arte, Lea Di Leo. Tra i protagonisti, anche Mr. Richichi, autore dell’opera, che tra l’altro compare all’interno del video ma a volto oscurato. Al centro della vicenda è lo scandalo della pubblicazione autobiografica della pornostar, in cui si parlava di richieste di denaro a personaggi famosi da parte di una casa editrice siciliana, che avrebbero permesso ai volti noti di uscire così dal libro.

L’artista ha spiegato: “Alcuni anni fa ho creato una casa editrice la Imart (I’m art cioè ‘io sono arte’), lo scopo era quello di utilizzare la mia creatività per l’editoria; quando ho avuto tra le mani la biografia della sexystar ho capito che avrei avuto la possibilità di creare uno scandalo mediatico e allora ho inviato un’email ad un autore delle Iene, che stranamente compariva nel libro, proponendogli una forma di investimento sullo stesso libro per uscire dal libro”. In questo modo è nato il servizio delle Iene, ad opera di Giulio Golia, che ha portato anche l’avvio di un procedimento giudiziario per tentata estorsione. Richichi ha anche aggiunto: “L’idea iniziale era che io avrei avuto il mio scandalo, l’editore un boom di vendite e Le Iene il loro servizio (poi ne hanno fatti tre), ma c’erano troppe variabili, non era un servizio a tavolino, ho fatto tutto da solo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ricatti a luci rosse di Lea Di Leo, “Le Iene” al Museo Riso

PalermoToday è in caricamento