Idv, raccolta firme per la legge sulla legittima difesa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è tenuta questa mattina a Palermo, presso l'Aula Rostagno di Palazzo delle Aquile, la conferenza stampa sulla proposta di legge popolare presentata da Italia dei Valori in Cassazione che ha l'obiettivo di rinforzare la legittima difesa e l'inviolabilità del domicilio. All'iniziativa erano presenti il segretario nazionale del partito Ignazio Messina, il consigliere comunale Paolo Caracausi e il segretario regionale Salvatore Messana.

"Mentre la Lega si limita agli slogan, noi abbiamo iniziato a raccogliere le firme in tutta Italia - ha detto Messina - nella prima settimana siamo arrivati già a quota 15 mila. Siamo contrari al far west, ma riteniamo che, per proteggere se stessi, i propri cari e i propri beni, i cittadini devono potersi difendere con più libertà. E' ora di mettere un punto alla situazione attuale che vede, troppo spesso, i cittadini essere perseguiti solo perché difendono se stessi e i propri beni".

La legge popolare presentata da Idv prevede il raddoppio delle pene per la violazione di domicilio, il potenziamento della possibilità di legittima difesa e l'impossibilità, per chi volontariamente si introduce nelle sfere di privata dimora, di poter chiedere un risarcimento per gli eventuali danni subiti.

"Italia dei Valori si schiera ancora una volta dalla parte dei cittadini onesti - ha detto Caracausi - a breve in tutte le circoscrizione saranno disponibili i moduli per firmare, ma il partito predisporrà anche dei banchetti in vari punti della città. Questa legge punisce i criminali e tutela gli onesti, senza lasciare spazio al far west".

Torna su
PalermoToday è in caricamento