rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Idv: “Movida, atto che scontenta tutti”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Non ho votato il regolamento sulla movida perché ritengo sia un strumento inutile, che non risolve il problema della quiete pubblica. Ancora oggi, in assenza dei controlli, chi esercita l'attività violando le regole continua imperterrito a fare musica amplificata in barba all'ordinanza del Sindaco e da domani in barba anche a questo ennesimo papocchio che ha prodotto il consiglio comunale. Una delle poche cose condivisibili delle ordinanze erano le sanzioni accessorie, che limitavano il disturbo al sonno dei residenti ma che con questo regolamento sono state cancellate. La commissione Attività Produttive era riuscita a fare sintesi con le associazioni di categoria, i residenti e i musicisti, ma il suo lavoro è stato vanificato per un regolamento che scontenta tutti. Mi auguro che entro sei mesi l'amministrazione porti il piano di zonizzazione acustica per rivedere l'atto”. Lo dice Paolo Caracausi (Idv), presidente della commissione Attività Produttive del comune di Palermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Idv: “Movida, atto che scontenta tutti”

PalermoToday è in caricamento