Cronaca

Emergenza casa, Idv: "Dieci appartamenti già consegnati”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"I dieci appartamenti confiscati, destinati dalla giunta all'emergenza abitativa, non bastano a risolvere il problema ma sono almeno un primo passo nella direzione indicata da noi già un anno fa". Questo quanto dichiara il capogruppo Idv al comune di Palermo, Filippo Occhipinti, dopo l'assemblea tenutasi a villa Niscemi sull'emergenza abitativa.

"Già nell'aprile del 2014 - spiega Occhipinti - avevamo scritto una lettera al sindaco Orlando denunciando come l'emergenza casa sarebbe esplosa da lì a breve e che l'unica soluzione era il corretto utilizzo dei beni confiscati. Il tempo ci ha dato ragione. Oggi, dopo avere ascoltato le soluzioni adottate e prospettate dalla Giunta, apprendiamo che le nostre pressioni hanno portato in dote al Comune ben 40 appartamenti vuoti, di cui 10 già assegnati alle famiglie, che contribuiranno ad alleggerire la pressione con risposte concrete. Le nostre segnalazioni quotidiane agli assessori coinvolti e al Sindaco, lo splendido lavoro fatto giornalmente da tutti gli altri attori, comitati e forze politiche, hanno permesso di scrivere una pagina di democrazia partecipata di questa Amministrazione. L'assemblea ha permesso all'amministrazione di toccare con mano le quotidiane difficoltà, per molti versi gravissime, attraversate da tanti palermitani. Molti gli interventi dei singoli cittadini che hanno esposto la loro tragica situazione. Non ci fermeremo: l'emergenza abitativa deve essere affrontata, Palermo non può più aspettare e tollerare ritardi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza casa, Idv: "Dieci appartamenti già consegnati”

PalermoToday è in caricamento