Cronaca

Beni confiscati, Idv: “Bene assegnazioni, ma arrivano tardi”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Bene le assegnazioni dei beni confiscati, ma sono una goccia nel mare della sofferenza e della povertà. La giunta Orlando è una lumaca: dopo tre anni, e le pressioni costanti e giornaliere, si è finalmente accorta che i beni confiscati sono una grandissima risorsa oltre che una grande risposta alla lotta al malaffare e alla mafia". Lo dice il capogruppo Idv al comune di Palermo Filippo Occhipinti.

"Bisogna insistere su questa strada piuttosto che sull'assistenzialismo clientelare e da vecchia politica - dice Occhipinti - i beni confiscati e il patrimonio sono risorse vitali per le politiche e il bilancio. Il patrimonio è ancora sconosciuto, nonostante le promesse non si conosce ancor il famoso inventario promesso oltre un anno fa, ma le promesse di questa giunta sono come quelle dei marinai: piene di sogni e sistematicamente disattese. Non chiedo le dimissioni di nessun assessore, è ormai inutile. Il sindaco non ha più alcun controllo sulla città, ormai in balia dell'abusivismo e degli abusivi, sporca in ogni suo angolo. L'unica cosa che resta a questa giunta è farsi le foto insieme alle famiglie a cui assegna i beni, sfruttando mediaticamente il bisogno della gente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beni confiscati, Idv: “Bene assegnazioni, ma arrivano tardi”

PalermoToday è in caricamento