menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arriva l'identità digitale: da settembre servizi online del Comune più accessibili e sicuri

L'amministrazione ha aderito allo Spid: con un unico nome utente e un’unica password da qualsiasi dispositivo (computer, tablet e smartphone) sarà possibile prenotare visite mediche, effettuare iscrizioni scolastiche, accedere alla rete wi-fi pubblica

Il Comune ha aderito allo Spid, strumento nato per semplificare il rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione, stipulando una convenzione con l’Agenzia per l’Italia digitale “AgID”. I cittadini avranno un'identità digitale, attraverso la quale sarà possibile utilizzare in sicurezza i servizi pubblici. Potranno, in maniera semplice, veloce e sicura, prenotare visite mediche, effettuare iscrizioni scolastiche, accedere alla rete wi-fi pubblica  con un unico nome utente e un’unica password da qualsiasi dispositivo: computer, tablet e smartphone. I dati personali saranno protetti come prevedono le normative italiane e europee in tema di privacy e tutela di dati personali.

A partire dal mese di settembre 2017 la Sispi, la società in house del Comune, attiverà progressivamente i servizi di identificazione Spid, a partire dalla certificazione anagrafica e dalla dichiarazione d'imposta di soggiorno. Il Comune ha anche avviato l’adesione all’Anpr (Anagrafe nazionale popolazione residente), il cui crono programma prevede il completamento delle attività di migrazione a marzo 2018 e costituisce un passo per l’inserimento di Palermo nel prossimo piano per l’avvio il graduale rilasco della Cie (Carta identità elettronica).

Sempre in ambito di servizi digitali, tramite il sistema PagoPA, a maggio 2017 sono già stati attivati il pagamento della Tari e delle sanzioni anticipate per le violazioni al Codice della strada. Ad essi seguiranno l’imposta di soggiorno e le tasse scolastiche comunali.

“Voglio ringraziare l’AgID – ha dichiarato il sindaco Orlando - per la stipula di questa convenzione che ci fa essere un punto di riferimento e ci fa entrare in  circuiti dalle potenzialità inimmaginabili. Siamo più avanti rispetto ad altre realtà, avendo già avviato un’operazione che ha trovato la sua concreta realizzazione nel PagoPA per la Tari e le contravvenzioni al Codice della Strada ed esplicitazione, nel prossimo autunno, per gli aspetti che riguardano l’identità del cittadino. Siamo in presenza di una città che sta andando avanti in questa strada e che vede confermato il ruolo della Sispi che è in qualche misura la nostra agorà dell’innovazione dentro l’agenda digitale. Siamo qui anche per socializzare la nostra consuetudine al coinvolgimento di altri Comuni, già sperimentata con il Pon Metro”.

“Le refluenze di questo accordo – ha aggiunto l’assessora Riolo - sono tutte positive ed importantissime, in termini di efficienza e rapidità nella fornitura di servizi al cittadino ed alle imprese e certezza della riscossione dei tributi. Permetterà anche il miglioramento della mobilità urbana, con la riduzione degli spostamenti fisici e, conseguentemente, delle emissioni inquinanti”.  

“Palermo è la prima città italiana a interpretare questo ruolo su PagoPA e Spid – ha dichiarato il direttore di AgID Samaritani - ed è per noi un modello vincente che vorremmo portare verso altre realtà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento