Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Scatenarono guerriglia in viale Regione, Daspo per 16 tifosi del Catania

I fatti risalgono al 1° dicembre. Erano di passaggio in città, perchè diretti a Trapani. Più volte hanno interrotto la marcia per lanciare fumogeni e bombe carta contro gli agenti che li scortavano e contro le auto in transito

Lancio di fumogeni in strada

Hanno un nome e un volto, ma soprattutto non potranno più assistere a partite di calcio o manifestazioni sportive, gli ultras del Catania che lo scorso 1° dicembre si sono resi protagonisti di una vera e propria guerrigli urbana in viale Regione Siciliana. I tifosi erano di passaggio in città, perchè diretti a Trapani per assistere alla partita della loro squadra. Il questore di Palermo ha emesso 16 Daspo a carico di altrettanti supporter catanesi per 5 anni Per due tifosi, recidivi, la durata del provvedimento è stata elevata, rispettivamente, a sette e otto anni. 

"All’altezza della rotonda di via Oreto - si legge in una nota della polizia - sono scesi dai mezzi, intralciando per alcuni minuti la circolazione, ma sono stati prontamente fatti risalire a bordo dagli agenti in servizio d’ordine. Successivamente, all’altezza del sottopassaggio di via Pitrè, si è arrivati al primo scontro con le forze dell’ordine, quando i tifosi sono scesi nuovamente dai mezzi bloccando la circolazione e hanno ingaggiato una sorta di 'guerriglia urbana' contro i poliziotti che li 'scortavano', facendo uso di bastoni, cinture, petardi e fiaccole. Ulteriori disordini da parte dei tifosi etnei sono avvenuti nei pressi dello svincolo di via Belgio". L'intervento della polizia ha evitato che comuni cittadini venissero coinvolti e ha scongiurato anche lo scontro con parte della tifoseria palermitana, intercettata e bloccata dalla Digos.

Bombe carta e fumogeni sulle auto in viale Regione-Video

Determinante per le indagini è stata l'analisi del materiale video-fotografico della polizia scientifica di Palermo e Trapani. Il Daspo prevede anche "anche il divieto di accesso a stazioni ferroviarie, caselli autostradali, scali aerei, autogrill e ogni altro luogo interessato alla sosta, al transito o al trasporto di coloro che partecipino o assistano alle competizioni sportive". I tifosi sono stati, inoltre, denunciati per resistenza a pubblico ufficiale, violenza privata, porto di oggetti atti a offendere, lancio di materiale pericoloso in luoghi interessati dalla sosta e dal transito di mezzi e persone in occasione di manifestazioni sportive. Tutti reati aggravati in quanto commessi da più di 10 persone con il volto coperto e in alcuni casi armate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatenarono guerriglia in viale Regione, Daspo per 16 tifosi del Catania

PalermoToday è in caricamento