rotate-mobile
Cronaca

Iacp, stabilizzati 71 precari storici: "Si chiude una stagione di precariato durata 30 anni"

Sono entrati all'Istituto autonomo case popolari nell''89: dal 2006 hanno lavorato con un  contratto a tempo determinato che adesso è diventato a indeterminato con l'applicazione della legge Madia. Dopo infinite proroghe, l'ultima scadenza del contratto era prevista a dicembre

Si è concluso l'iter per la stabilizzazione dei 71 precari storici dell'Istituto autonomo case popolari. I primi 35 dipendenti Iacp hanno firmato ieri la trasformazione del contratto a tempo indeterminato e gli altri oggi. La Fp Cgil esprime soddisfazione. “Oggi con la firma di tutti i lavoratori si conclude  una fase di precariato durata  30 anni – afferma Lillo Sanfratello, segretario Fp Cgil Palermo – Siamo soddisfatti. Queste sono  le conquiste  che  gratificano l'azione del sindacato. Dopo tanti anni di duro lavoro, di grossi problemi affrontati  e di impegno profuso con le varie amministrazioni regionali  mettiamo con successo la parola fine al percorso di stabilizzazione”.  

“Finalmente – aggiunge Sanfratello – i lavoratori, molti dei quali oggi hanno 50 anni e qualcosa in più,  possono dormire sonni tranquilli.  Un anno fa un architetto è andata in pensione dopo una vita da precaria all'Iacp senza aver avuto la soddisfazione di  essere stabilizzata. E c'è qualcuno vicino a i 60 anni”.  

All'inizio ex articolisti, entrati all'Istituto autonomo case popolari nell''89; dal 2006 hanno lavorato con un  contratto a tempo determinato che adesso è diventato a tempo indeterminato con l'applicazione della legge Madia per il superamento del precariato nelle pubbliche amministrazioni. Dopo anni di proroghe, l'ultima scadenza del contratto  era prevista a dicembre.

L'11 luglio scorso  Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fp e Csa, in vista della scadenza,  hanno indetto uno sciopero per protestare contro il mancato avvio delle stabilizzazione.  In quell'occasione, al termine della giornata di mobilitazione svolta sotto la sede di via Quintino Sella, a Borgo Vecchio,  i vertici dell'Istituto, il direttore generale Iacp Vincenzo Pupillo e il commissario straordinario Ferruccio Ferruggia, promettendo tempi brevi, avevano dichiarato ai sindacati di aver predisposto il piano triennale per le assunzioni, da consegnare al collegio dei sindaci. Completati gli atti propedeutici, la delibera per l'assunzione dei 71 precari è giunta ora  alla firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iacp, stabilizzati 71 precari storici: "Si chiude una stagione di precariato durata 30 anni"

PalermoToday è in caricamento