Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Caso Helg, Procura chiede conferma condanna a 4 anni e 8 mesi per estorsione

Questa la richiesta avanzata nei confronti dell'ex presidente della Camera di Commercio di Palermo ed ex vicepresidente di Gesap. Il 22 settembre l'arringa dell'avvocato Giovanni Di Benedetto nell'ambito del processo che si svolge con il rito abbreviato

Quattro anni e otto mesi di carcere. La Procura generale ha chiesto la conferma della condanna nei confronti di Roberto Helg, l’ex presidente della Camera di Commercio di Palermo e vicepresidente di Gesap arrestato in flagranza di reato dai carabinieri mentre intascava una mazzetta dall’imprenditore Santi Palazzolo. Quest’ultimo raccontò tutto ai carabinieri presentandosi a un appuntamento pieno di microspie. Una volta raccolto materiale a sufficienza, scattò il blitz dei militari.

Helg venne sorpreso agli inizi del 2015 mentre prendeva una busta con 30 mila euro al suo interno e un assegno da 70 mila euro. Soldi che sarebbero serviti all’imprenditore per mantenere, alle stesse condizioni del passato, il suo spazio nello scalo aereo di Punta Raisi. La prossima tappa del processo, che si svolge con rito abbreviato davanti alla prima sezione della corte d'appello, sarà l’arringa difensiva dell’avvocato dell’ex vicepresidente della società che gestisce l’aeroporto palermitano, Giovanni Di Benedetto, in programma per il prossimo 22 settembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Helg, Procura chiede conferma condanna a 4 anni e 8 mesi per estorsione

PalermoToday è in caricamento