Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Helg si dimette da tutto: addio a Gesap e Confcommercio

La lettera di dimissioni è stata consegnata ma non per via diretta perché al momento Helg si trova agli arresti domiciliari e non può quindi comunicare con l'esterno senza il permesso del giudice

Roberto Helg

Roberto Helg si è dimesso da "tutto". Ha abbandonato cioè la carica di presidente della Camera di commercio e di consigliere d'amministrazione della Gesap, la società di gestione dell'aeroporto Falcone-Borsellino. Arrestato otto giorni fa e finito ai domiciliari con l'accusa di avere intascato una tangente, ha consegnato al suo legale la lettera con cui rassegna le dimissioni, che saranno ufficializzate domani. Lettera che Helg non poteva consegnare direttamente essendo al momento agli arresti domiciliari e non potendo quindi comunicare con l'esterno senza il permesso del giudice.

La comunicazione è stata trasmessa alla Procura. Poi verrà inviata alla Camera di commercio, alla Confcommercio e alla Gesap. L'inchiesta - è notizia di poche ore fa - si sta allargando a poco a poco: altre 14 persone sono finite sotto indagine per un filone precedente e autonomo, in cui si indaga sugli appalti per l'ammodernamento dello scalo, ma anche sull'affidamento dei servizi, per i lavori sulle piste, per i parcheggi a pagamento.

Intanto la commissione regionale antimafia ha inviato alla Procura gli atti dell'indagine sulla Gesap. A confermarlo è stato il presidente Nello Musumeci. Lo scorso anno, la commissione aveva condotto un'indagine conoscitiva sulle attività della Gesap, soprattutto in relazione ai criteri adottati negli appalti per i lavori di ammodernamento dell'aerostazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Helg si dimette da tutto: addio a Gesap e Confcommercio

PalermoToday è in caricamento