Partinico, scoperta piantagione di cannabis tra gli ulivi: un arresto

I carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi di un 41enne, già noto alle forze dell'ordine. Trovate e sequestrate 200 piante alte circa 70 centimetri. Accertata anche la realizzazione di un collegamento abusivo alla rete elettrica

Un 41enne di Partinico, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dai carabinieri di Grisì per produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti e furto aggravato. In contrada Bosco Falconeria i militari hanno trovato 200 piante di cannabis, alte circa 70 centimetri, nascoste in mezzo a un uliveto.

"La piantagione - dicono i militari dell'Arma - era munita di un efficiente impianto di irrigazione allacciato abusivamente alla rete elettrica pubblica, così come confermato da una squadra di tecnici verificatori Enel intervenuta sul posto".

Per il 41enne sono scattate le manette ed è stato posto ai domiciliari in attesa della udienza di convalida. Lo stupefacente è stato campionato per le analisi quantitative e qualitative a cura del Laboratorio analisi sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Grida "mamma" e si accascia in cucina, morta bimba di 9 anni ad Acqua dei Corsari

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento