Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Green pass, Movimento imprese ospitalità: "Bastonata finale per l'economia"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Le cifre ufficiali dicono che nell’ultimo anno in Italia sono fallite 300 mila piccole imprese ed è andato perso un milione di posti di lavoro. E tra i comparti più colpiti, a causa di irragionevoli provvedimenti del governo centrale, c’è l’Horeca – ristoranti, pub, bar, pizzerie, cocktail bar – trainante per il Paese. Non solo. I costi delle materie prime sono schizzati in alto, alcuni addirittura raddoppiati, la benzina è a livelli mai visti nella storia di questo Paese, le bollette stanno aumentando con percentuali a due cifre. Gli stipendi, invece, sono sempre i soliti. È la bastonata finale all’economia italiana quella che si prospetta, questa è la realtà, altro che ripresa e Pil in crescita. 'Il Re è nudo', qualcuno deve pur dirlo. Mentre accade tutto questo i lavoratori vengono tenuti sotto scacco col green pass e nel Paese si paventano i rischi del fascismo ad intermittenza, come stranamente avviene in alcuni periodi elettorali topici, quando l’attenzione deve essere distolta. Benvenuti nel Truman show italiano". Lo dice Paolo Bianchini, presidente dell’associazione di categoria Mio Italia, Movimento Imprese ospitalità.

"Proprio poco fa, un caro collega nostro associato, titolare di un pub a Palermo, con tristezza mi ha comunicato che chiude, non solo l'attività, ma anche la partita iva. E come lui tanti lo hanno già fatto, ma tanti altri si lamentano che non ce la fanno più a sostenere i costi. Tutto ciò non fa presagire a nulla di buono per la nostra città e il nostro Paese in generale", aggiunge Salvo Longo, vicepresidente Mio Italia e coordinatore Mio Sicilia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass, Movimento imprese ospitalità: "Bastonata finale per l'economia"

PalermoToday è in caricamento