Cronaca Sferracavallo

Sferracavallo, ex carabiniere in congedo festeggia cent'anni

Partecipò alla seconda Guerra mondiale e venne fatto prigionieri dai tedeschi in Grecia. Poi fu trasferito nei campi di Brema. Una volta terminato il conflitto riuscì a tornare nella borgata marinara, rimanendo in servizio sino al 1968

(da sinistra) Il generale di brigata Giuseppe Governale e Giuseppe Corrao

Sferracavallo festeggia un suo centenario. Il carabiniere in congedo Giuseppe Corrao, nato a Trapani nel 1915, ha compiuto ieri gli anni, circondato dall'affetto di familiari e amici. In occasione della speciale data, l'ex militare ha ricevuto la visita del generale di brigata Giuseppe Governale, che gli ha portato il suo saluto e l'abbraccio dell'intera Arma. Poi telefonata augurale del comandante generale Tullio Del Sette.

Corrao è nato in una famiglia di ferrovieri che da Marausa (Trapani) si trasferì presso il casello ferroviario della borgata marinara palermitana. A 19 anni si arruolò nei carabinieri e prestò servizio a Firenze e Roma. Allo scoppio della seconda Guerra mondiale, fu inviato nel fronte balcanico. Nel 1943, dopo la firma dell'armistizio, fu fatto prigioniero dall'esercito tedesco in Grecia,  prima di essere recluso nei campi di Brema.

Quando il conflitto terminò, Corrao riuscì a tornare a Sferracavallo e venne impiegato presso la legione dei carabinieri di Palermo. Dopo il matrimonio con la moglie Provvidenza Costanzo, dalla quale ebbe due figli, fu trasferito a Piove di Sacco (Padova) dove restò in servizio sino al congedo, nel 1968. Due anni prima ricevette un encomio per aver partecipato alle operazioni di soccorso alle popolazioni alluvionate del Polesine.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sferracavallo, ex carabiniere in congedo festeggia cent'anni

PalermoToday è in caricamento