rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Pallavicino / Via Padre Rosario da Partanna, 22

Selfie e sorrisi con i camici bianchi, 72 nuovi medici giurano a Villa Magnisi

Ad accoglierli il presidente dell'Ordine Toti Amato, il presidente dell'Albo Giovanni Merlino e le cariche istituzionali universitarie. "Questa sarà la vostra casa, sempre aperta per accompagnare d'ora in poi la vostra carriera professionale"

Settantadue giovani medici indossano ufficialmente il loro camice bianco. Si è svolta ieri a Villa Magnisi l'ultima cerimonia di giuramento alla presenza del presidente dell’Ordine dei medici di Palermo, Toti Amato, e del presidente dell'Albo, Giovanni Merlino, che insieme agli altri consiglieri hanno accolto i nuovi colleghi che hanno immortalato, tra sorrisi e selfie, l'evento tanto atteso. "L'Ordine sarà una 'casa' sempre aperta per accompagnare d'ora in poi la vostra carriera professionale. Vi sosterrà con una formazione professionale etica e di qualità", ha detto il presidente Amato.

L’evento è stato celebrato in occasione della diciassettesima edizione de "Il giovane medico e la professione", l’iniziativa organizzata dallo Sportello giovani medici dell’ordine guidato dai medici Daniela D’Angelo, Silvia Radosti (consigliere) e Luigi Tramonte (consigliere), che hanno offerto ai neo iscritti un complesso di informazioni pratiche per muovere i primi passi nella professione, dagli aspetti deontologici e di responsabilità giuridiche e di cura, ai diritti di libertà prescrittiva. E poi ancora cenni sulla previdenza e sulla compilazione del ricettario e il consenso informato. Molti gli aspetti burocratici e medico-legali della professione medica, che si connota per due aspetti.

"Responsabilità e gratificazione perché il medico è il tutore del bene più importante che una persona abbia, la salute, ma ha anche il potere di fare stare bene una persona", ha detto il rettore Massimo Midiri, presente alla cerimonia con il presidente della scuola di Medicina e chirurgia, Marcello Ciaccio, il presidente del corso di laurea in Medicina e chirurgia, Riccardo Alessandro e il past president del corso, Giuseppe Gallina. Presente anche il segretario generale della Fimmg Sicilia, Luigi Galvano.

"Voi siete una generazione che si è formata durante la pandemia. Avrete la grande occasione - ha sottolineato Galvano - di riscattare, in una visione di salute globale, tutte le estreme criticità che le grandi transizioni comportano, da quella digitale a quella ecologica. Perché la medicina, che è una scienza umanistica, ha il suo epicentro nelle relazioni umane, comprese quelle tecnologiche. Questo vi aiuterà". La cerimonia si è conclusa con il giuramento professionale solenne dei giovani medici che hanno ricevuto il loro primo camice bianco e un caduceo, simbolo della professione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Selfie e sorrisi con i camici bianchi, 72 nuovi medici giurano a Villa Magnisi

PalermoToday è in caricamento