Cala in lutto, stroncato da un infarto Giovanni il posteggiatore: "Era un uomo buono"

E' morto a 67 anni. In piazza Fonderia era un'istituzione. Il ricordo di chi lo conosceva: "Non aveva mai chiesto un centesimo a nessuno. Era cento chili di bontà"

Giovanni Montalto

"No, non era come gli altri". "Giovanni il posteggiatore" non c'è più. Chi passava spesso dalla Cala lo ricorda come un uomo buono. Non chiedeva soldi, aspettava un cenno d'intesa, si faceva volere bene. A dirlo sono le persone che vivono e lavorano nella zona di piazza Fonderia. L'area in cui "gravitava" ogni giorno Giovanni Montalto, 67 anni, stroncato oggi da un infarto.

Una morte che lascia sotto shock tante persone. Come ad esempio i numerosi dipendenti della clinica Triolo Zancla, il sacerdote della parrocchia Santa Maria La Nova, padre Pietro Scaduto, il vicepresidente della prima circoscrizione Antonio Nicolao e i residenti del quartiere. "E' vero, era un parcheggiatore abusivo - ricorda chi lo conosceva bene - ma non era come gli altri. Non aveva mai chiesto un centesimo a nessuno. Era cento chili di bontà, nel quartiere lo conoscevano tutti. Amava ricopiare le opere di Verga in un quaderno e se ne stava seduto in piazza Fonderia aspettando che qualcuno gli chiedesse un piacere o semplicemente di dargli un'occhiata alla macchina. Giovanni non era famoso ma era conosciuto da tantissimi soprattutto per il suo sorriso e la sua riservatezza. Era disoccupato da tanti anni e per questo se ne stava lì sperando in modo discreto e umile di ricevere  qualche monetina".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (18)

  • Sempre quelli buoni se ne vanno...

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    Marcellotuttom....o  più volte ti sei permesso a pizzicarmi nonostante ti o invitato a non commentare sopra i miei post, capisco benissimo ché sicuramente avrai problemi e allora cerchi di esternare ma, ciò non ti giustifica che devi levigare i test...li alla gente. Oppure sei uno di quelli che sgobba sopra i migranti! Un alto dubbio mi viene non facciamo che i rami in mogano che ai in testa ti portano disturbi? 

  • Avatar anonimo di Pietro
    Pietro

    Si come no, i posteggiatori sono tutti miachinazzi, non chiedono niente a nessuno, i soldi la gente glieli da “spontaneamente”, loro si devono solo “guadagnare il pane”. saluti zu Giovanni, che gli altri posteggiatori abusivi di palermo possano raggiungerti al più presto liberandoci dalla loro presenza.

    • Ma tu non so se ci fai o sei nato cosi

    • hahahahahahaha buona questa ragioniere.

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    Sei un senza fegato, c*** di discendenza.

  • Avatar anonimo di U zu giuvanni
    U zu giuvanni

    u zu giuvanni è il più meglio di tutti. uomo di panza, merita solo di essere riccordato. la tua invidia e' la mia fozza.

  • Avatar anonimo di ilTafano
    ilTafano

    Ieri è morto Matteo Dominici, di mestiere muratore. Non lavorava in nero. Lo stesso giorno è deceduto Alfonso D'Antoni, commerciante, in regola con le tasse. Adesso mi spetto un articolo anche su di loro. Ovviamente il povero posteggiatore non c'entra nulla e riposi in pace.

    • Stia attento.

  • In via Salamone Marino è pieno di posteggiatori abusivi.

  • Riposa in pace zu giuvanni

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    A proposito di posteggiatore! C'è Palermo pieno anzi con il pienone di posteggiatori nivuri, ma queste disposizioni chi li da? Chiffa' i nivuri apposto suuu!  Non sono abusivi? Proprio loro sono abusivi con il raddoppio, anzi con il triplicato. Perché lo stato non interviene applicando l'espulsione immediata? Cosa c'è che non sappiamo e che dovessimo sapere? 

    • Il posteggiatore esiste gia' dagli anni 50 ma si trattava di un padre di famiglia che occupava o meglio presidiava una zona di parcheggio con orari ben porecisi e guardava seriamente le macchine si poteva lasciare di tutto la macchina era guardata..!! senza chiedere nulla..!! solo la generosita' di chi usufruiva del servizio oggi il posteggiatore abusivo si mette in alcune zone pretende danaro e poi sparisce all'epoca anche un semplice buona sera andava bene..!! Anni che forono a questo signore si lasciavano le macchine con le chiavi che lui gelosamente custodiva tenedo le chiavi dentro una borsetta quando vi era l'ufficio bollo a Piazza Marina aspettando sino all'ultimo cliente. Quindi facciamo chiarezza sul tipo di servizio che erogava. Caro Giovanni. RIP

      • Avatar anonimo di Pietro
        Pietro

        Ma quale servizio, ladri Mascagni erano e ladri Mascagni saranno sempre. bel servizio quello di far mettere le macchine in doppia e tripla fila bloccando il traffico e rompendo i cosiddetti a tutto il resto del mondo. Che spariscano tutti  

        • Ladri ora..!! Prima ci campavano dignitosamente le famiglie lui teneva le macchine dentro Piazza Fonderia con confondiamo serieta' dignita' con fango.!!

    • Dipinga la sua faccia di nero e vedrà che passerà inosservato. È una strategia che funziona!

    • Non si faccia troppe domande "senzapaura": non ha i mezzi per comprenderne le risposte. Anzi, non ha nemmeno i mezzi per fare domande ragionevoli.

      • idolo :)

Notizie di oggi

  • Politica

    Ecoambiente dal primo giugno lascia Bellolampo: tutti i servizi passano alla Rap

  • Cronaca

    Anello ferroviario, ultimatum di Rfi a Tecnis: "Un mese di tempo per riprendere i lavori"

  • Cronaca

    Bagheria, medico del pronto soccorso denuncia: "Aggredito dal padre di una paziente"

  • Cronaca

    Tenta furto in un supermercato in via Messina Marine: banda del buco in arresto

I più letti della settimana

  • Ha il reddito di cittadinanza ma viene sorpreso a Sferracavallo mentre lavora in nero

  • Travolto da una moto in via Notarbartolo: il cuore si ferma, salvato da due passanti

  • La droga "calabrese" venduta a Palermo, i nomi degli arrestati

  • Fiumi di droga da Calabria e Campania: smantellata banda, 19 arresti

  • La coca sul camper e il maxi giro d'affari: "Che sono 300 chili di fumo? Un pelo di m..."

  • "Paga o ti faccio chiudere il cantiere": ma lui si ribella e fa arrestare uno dei Graviano

Torna su
PalermoToday è in caricamento