rotate-mobile
Cronaca Brancaccio

Giovanna Pia Ferrara sulle orme di Padre Puglisi, lezioni di musica gratis a Brancaccio

La maestra, premiata l'8 marzo dal Comune per il suo impegno sociale nella fondazione del Coro Polifonico Theotokos, sabato si è laureata al Conservatorio con una tesi sulla musica bizantina

Giovanna Pia Ferrara dà lezioni di musica gratis a Brancaccio a chi non può permettersele. Sabato ha raggiunto un altro importante obiettivo: si è laureata al Consorvatorio con una tesi sulla musica bizantina. Nominata direttore del Coro della chiesa San Gaetano di Brancaccio nel 2012, la stessa chiesa che fu del Beato Padre Pino Puglisi, Giovanna si è dedicata all'attività di volontariato proprio in quel quartiere. Alla sua attività sociale affianca l'impegno nella vicepresidenza dell'associazione Brancaccio e Musica e porta avanti studi e ricerche sulla musica bizantina, sulla tradizione arbereshe e sui repertori multietnici presenti su tutto il territorio siciliano. L'8 marzo del 2016 è stata premiata dal Comune per il suo impegno sociale nella fondazione del Coro Polifonico Theotokos, che ha l'obiettivo di donare, attraverso il canto e la musica, la gioia e la speranza a tante donne e uomini di Brancaccio.

La tesi di laurea di Giovanna, che ha saputo fare della musica il suo impegno sociale, rievoca un tempo perduto e, soprattutto, lo stile e la tradizione dell'epoca bizantina. Il titolo è "Papàs Sotir Ferrata e il canto arbereshe di Piana degli albanesi".  "E' importante che queste attività sociali e di volontariato siano conosciute da tutta la città - dice Giusi Scafidi, presidente della Quarta Commissione consiliare politiche sociali -. Dirigere un coro, portare avanti in un quartiere difficile delle attività culturali vuol dire animare e rendere migliore la qualità della vita in quelle zone in cui le istituzioni, purtroppo, non riescono ad offrire molto. Ma con queste attività di volontariato bambini, giovani e adulti possono trovare uno spazio in cui distrarsi, crescere, imparare, socializzare, conoscere nuove realtà e fare nuove esperienze. Esperienze che, altrimenti, non sarebbero possibili e sarebbero accessibili solo a chi ha avuto la fortuna di nascere in altri contesti". Auguri alla neo dottoressa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanna Pia Ferrara sulle orme di Padre Puglisi, lezioni di musica gratis a Brancaccio

PalermoToday è in caricamento