rotate-mobile
Cronaca Tribunali-Castellammare

Al via le "giornate mediche costantiniane": controlli e screening gratuiti dal sacro militare ordine costantiniano di San Giorgio

Una nuova testimonianza di solidarietà che si inserisce nell'ambito delle attività assistenziali della delegazione Sicilia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Quattro giornate dedicate alla cura della salute, grazie al contributo di medici specialisti che offrono la loro consulenza. Tutto pronto, a Palermo, per l'iniziativa "Giornate Mediche Costantiniane", un'importante opportunità per la comunità cittadina di potere usufruire di controlli sanitari e screening gratuiti. Una nuova testimonianza di solidarietà che si inserisce nell'ambito delle attività assistenziali della delegazione Sicilia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio. Nei giorni 14, 15, 16 e 17 dicembre, nei locali della Parrocchia di Santa Maria della Pietà, in via Torremuzza 1 alla Kalsa, quattro medici di branche specialistiche diverse incontreranno i cittadini dalle 16:00 alle 18:00.

Si parte martedì 14 con il dottore Francesco D'Alba e la prevenzione oncologica del cavo orale, per proseguire con il responsabile del reparto di Ortopedia della Casa di Cura "Igea" di Partinico, il dottore Pietro Palazzolo. Giovedì 16 e venerdì 17 sarà la volta, rispettivamente, della cardiologa Ketty Sardo e del professore Ercole Pusateri, specialista in Medicina interna e Diabetologia. "Realizzare una campagna di prevenzione che coinvolge varie branche mediche - spiega il nobile Antonio di Janni, delegato vicario di Sicilia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio e anch'egli medico - serve a sensibilizzare i pazienti a prendersi maggiore cura della propria salute".

"Questi consulti - aggiunge - serviranno a fornire un servizio di prevenzione e di supporto a chi deve affrontare lunghi turni di attesa nella sanità pubblica e non possiede le risorse economiche per rivolgersi a specialisti privati". "Il progetto - spiega ancora il nobile Antonio di Janni - è stato approvato da Sua Altezza Reale il Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Castro e Gran Maestro Costantiniano". L'iniziativa vanta inoltre la collaborazione della onlus "Croce Costantiniana", presieduta in Sicilia dal commendatore Francesco D'Alba e dell'associazione "Crocerossine d'Italia" la cui delegata, nel territorio regionale, è Anna Di Marzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via le "giornate mediche costantiniane": controlli e screening gratuiti dal sacro militare ordine costantiniano di San Giorgio

PalermoToday è in caricamento