Cronaca

Assisi chiama Palermo, un evento in streaming per ricordare le vittime della mafia

Venerdì, in occasione della Giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia, una scuola umbra sarà il cuore dell'iniziativa. Parteciperanno tra gli altri anche i genitori del piccolo Claudio Domino, i figli dei giudici Chinnici, Costa e Scaglione e il nipote di Placido Rizzotto

Per via della pandemia non è possibile riunirsi fisicamente, ma venerdì, in occasione della Giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia, diverse parti del Paese saranno comunque collegate grazie alla tecnologia e potranno riflettere sul sacrificio di chi è stato assassinato dalle mafie. Dalle 10 alle 12.30, infatti, si svolgerà l'evento "La memoria delle vittime di mafia e i loro familiari", organizzato dalla scuola Polo-Bonghi di Assisi, e al quale parteciperanno, tra gli altri, anche i genitori del piccolo Claudio Domino, i figli dei giudici Rocco Chinnici, Michele Costa e Pietro Scaglione, il nipote del sindacalista Placido Rizzotto e il fratello di Emanuele Piazza, di cui proprio oggi ricorre l'anniversario dell'omicidio.

L'iniziativa si svolgerà online e nasce da un progetto sulla legalità realizzato in Dad dagli alunni del Polo-Bonghi e nel quale sono coinvolte anche altre scuole d'Italia. Saranno proprio gli studenti a leggere i nomi di 44 vittime di mafia, tra cui anche 14 bambini, ai quali i più piccoli dedicheranno pure un disegno. Per i ragazzi sarà fondamentale la testimonianza di coloro che per mano mafiosa hanno perso un loro caro, in alcuni casi senza che, ad anni di distanza, si conoscano i nomi degli assassini. L'evento è organizzato dal Celm (Comitato europeo legalità e memoria), che ha già chiesto al presidente del Parlamento europeo l'isitituzione della "Giornata europea della memoria dei bambini e di tutte le vittime delle organizzazioni criminali di stampo mafioso", con il Polo-Bonghi di Assisi, l'Adr (Docenti per la ricerca e la formazione) e lo Snadir.

Tra i parenti delle vittime di mafia saranno collegati Graziella Accetta e Ninni Domino, genitori di Claudio Domino, Carmen Bertuccio, figlia di Antonio, Claudio Burgio, figlio di Giuseppe La Franca, Antonio Castelbuono, figlio del vigile Salvatore, Giovanni Chinnici, figlio del giudice Rocco, Michele Costa, figlio del giudice Gaetano, Cesare Malvestuto, collaboratore di Vito Ievolella, Carmine Mancuso, figlio del maresciallo Lenin, Adriana Musella, figlia di Gennaro, Francesco Nuccio, figlio dell'artificiere Pasquale, Andrea Piazza, fratello del poliziotto Emanuele, Placido Rizzoto, nipote del sindacalista omonimo, Antonio Scaglione, figlio del giudice Pietro, e Massimo Sole, fratello di Giammateo. 

Inoltre, tra gli altri, parteciperannoall'iniziativa anche il prefetto di Perugia, Armando Gradone, il sindaco di Assisi, Stefania Proietti, il questore di Perugia, Antonio Sbordone, il comandante della compagnia dei carabinieri di Assisi, Marco Vetrulli, il dirigente scolastico della Polo-Bonghi, Carlo Menichini, Marisa Scivoletto (Adr), Orazio Ruscica (Snadir) e Pippo Di Vita (Celm).

Clicca su questo link per partecipare in streaming all'iniziativa.

Per contatti: comitatolegalitaememoria@gmail.com o al numero 3807270777

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assisi chiama Palermo, un evento in streaming per ricordare le vittime della mafia

PalermoToday è in caricamento