Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Giornata del rifugiato, Orlando: "Basta alle stragi di innocenti"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Oggi, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato, voglio esprimere apprezzamento per le affermazioni odierne del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e per le recenti parole del Sommo Pontefice, condividendo pienamente il loro richiamo ai sentimenti di umanità che dovrebbero albergare in ogni uomo verso coloro che fuggono dalla morte e dalla miseria. È ora di dire basta alla strage di innocenti in corso nel Mediterraneo. È ora di dire basta ad una Comunità internazionale rinchiusa dentro i propri egoismi e ad un'Europa che ha perso il senso della propria identità e della propria missione. Tutti gli uomini di buona volontà ascoltino le loro parole e aiutino la Sicilia e i siciliani, lasciati soli ad affrontare quest'emergenza umanitaria. È ora che tutta la Comunità internazionale prenda seriamente in considerazione il contenuto della Carta di Palermo, nella quale chiediamo l'abolizione del permesso di soggiorno, che è diventato strumento di tortura e di arricchimento di gente senza scrupoli". È quanto afferma il sindaco di Palermo e presidente Anci Sicilia, Leoluca Orlando, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato, che si celebra oggi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata del rifugiato, Orlando: "Basta alle stragi di innocenti"

PalermoToday è in caricamento