Cronaca

A Terrasini si discute di cyberbullismo, gli studenti incontrano gli esperti

Verrà lanciato il concorso “#MediaMente” che mira a creare un approccio critico, da parte dei più giovani, nei confronti del web i

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In occasione della seconda edizione della Giornata nazionale contro il Bullismo e il Cyberbullismo, istituita dal Miur, mercoledì 7 febbraio, l’Istituto comprensivo “Giovanni XXIII” di Terrasini, con il patrocinio del Comune e la collaborazione dell’associazione Made 3.0, organizza una mattina di scambio e di confronto sul fenomeno.  

“E’ fondamentale - afferma Cetty Mannino, esperta in cyberbullismo e blogger - parlare dei social risk insieme agli adolescenti ed è,ora più che mai, necessario che gli adulti siano a conoscenza dell’utilizzo dei new media. La giornata contro il cyberbullismo non deve essere soltanto il 7 febbraio ma ogni giorno attraverso la prevenzione, non solo nelle scuole”. I protagonisti dell’evento saranno gli studenti delle terze classi della scuola secondaria di primo grado, i genitori, la cittadinanza interessata all’argomento, i rappresentanti degli istituti vicini e le istituzioni locali e non. Lo scopo dell’incontro è far emergere quelle che sono le richieste e le difficoltà da parte dei giovani ma anche degli adulti di riferimento e di trovare dunque delle risposte applicabili ad un modello sociale estendibile su scala nazionale. Durante la mattinata verrà lanciato un concorso “#MediaMente” rivolto agli studenti che mira a creare un approccio critico nei confronti del web da parte dei più giovani, attraverso la peereducation. Nello specifico gli alunni dovranno realizzare una brochure pieghevole sul cyberbullismo e sul contrasto al fenomeno, che potrà essere distribuita alla cittadinanza. Nell’ambito del progetto #MediaMente verranno organizzati degli incontri per gli alunni, i docenti e i genitori.  

Ospiti dell’evento saranno l’assessore della Regione Siciliana all’istruzione, Roberto Lagalla, il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza del Comune di Palermo, Pasquale D’Andrea, il sindaco di Terrasini, Giosuè Maniaci, Cetty Mannino, giornalista e blogger, Claudio Ruggieri, avvocato del foro di Palermo e le forze dell’ordine locali. Coordinerà il docente refente contro il cyberbullismo, Alberto Cipolla. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Terrasini si discute di cyberbullismo, gli studenti incontrano gli esperti

PalermoToday è in caricamento