Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

"Lavorate e siate autosufficienti", l'appello di Confartigianato alle donne

Le rappresentanti di Movimento Donne Impresa aderiscono alla manifestazione organizzata da Cgil, Cisl e Uil al Teatro Massimo contro la violenza di genere

Maria Grazia Bonsignore, presidente del Movimento Donne Impresa

Ci saranno anche le rappresentanti di Movimento Donne Impresa di Confartigianato Palermo domani alle 10, in piazza Verdi, per la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, organizzata da Cgil, Cisl e Uil al Teatro Massimo per deporre “un fiore per ogni vittima”. 

Una presenza importante quella di Donna Impresa di Confartigianato, che lancerà un forte appello a tutta la popolazione femminile. A rappresentare l’associazione saranno la presidente della categoria, Maria Grazia Bonsignore, insieme alla vicepresidente Laura La Mantia, e a Matteo Pezzino, vicepresidente di Confartigianato Palermo. “La nostra – dice Bonsignore – non sarà una presenza simbolica, un momento di pura solidarietà. Dobbiamo e vogliamo combattere, invece, con tutte le nostre forze, questa forma di violenza. Faremo un appello a tutte le donne: occorre lavorare, essere autonome, indipendenti. Con autonomia e autostima possiamo contrastare l’uomo prevaricatore e violento. Dobbiamo usare la testa, credere nelle nostre potenzialità e svilupparle. Non dobbiamo lasciarci sopraffare dalla violenza a volte anche sottile e psicologica dell’uomo violento. Essere autosufficienti sul piano lavorativo può rendere le donne più forti, più capaci, più caparbie. È importante andare incontro alle proprie aspirazioni e scoprire le proprie potenzialità”.

Appello condiviso e rilanciato da Mimma Calabrò, segretario generale della Fisascat Cisl Palermo Trapani: “In una giornata dal forte valore simbolico, esprimiamo tutta la nostra vicinanza e solidarietà a tutte quelle lavoratici, donne, madri e figlie, che subiscono maltrattamenti, siano essi fisici o psicologici. Il sindacato ha il dovere di diffondere nei luoghi di lavoro la cultura della parità di genere. Riteniamo indispensabile programmare azioni che tutelino concretamente le lavoratrici nostre iscritte - continua la Calabrò - ecco perchè, proprio all’inizio di quest’anno, abbiamo attivato uno sportello dedicato alla tutela dei loro diritti. Anche attraverso lo sportello, le lavoratrici nostre iscritte possono tutelare la propria vita familiare e personale laddove si manifestassero disagi legati a forme di violenza fisica e/o psicologica, cosa che spesso accade proprio sui luoghi di lavoro. Anche in questa giornata, il sindacato è chiamato a scendere in campo e ad attivarsi al fine di promuovere strumenti che possano favorire l’affermazione dell’uguaglianza dei diritti e delle tutele delle donne nei luoghi di lavoro".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lavorate e siate autosufficienti", l'appello di Confartigianato alle donne

PalermoToday è in caricamento