menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Ospedale dei bambini

L'Ospedale dei bambini

Soffoca dopo una "sfida" su TikTok, morte cerebrale per la bambina di 10 anni

La piccola Antonella Sicomero è stata ricoverata al Di Cristina dove i medici hanno tentato di rianimarla, ma nel giro di 12 ore è entrata in coma irreversibile. I genitori hanno dato il consenso all'espianto degli organi. Sequestrato lo smartphone, indaga la Procura

Ha lottato per una notte intera in ospedale ma alla fine si è dovuta arrendere al suo destino. Non ce l'ha fatta la piccola Antonella Sicomero, 10 anni, ricoverata da ieri sera all'Ospedale dei Bambini. I medici hanno avviato alle 13.30 la procedura per l'accertamento di morte cerebrale che si concluderà in serata. La tragedia è stata conseguenza di una challenge alla quale avrebbe partecipato tramite l'app TikTok e finita nel peggiore dei modi. A trovare la bimba in bagno con una cintura legata attorno al collo e fissata a un termosifone sarebbe stata la sorellina.

Si lega cintura al collo per una challenge su TikTok

I genitori hanno portato immediatamente la bambina al Di Cristina con l'auto. Le sue condizioni sono apparse subito gravi. I medici infatti le hanno fatto 4 iniezioni di adrenalina per cercare di risvegliarla. Il personale sanitario - come poi chiarito dalla direzione - ha "eseguito le manovre di rianimazione cardiopolmonare e il cuore ha ripreso il battito. E' stata eseguito subito una Tac all'encefalo che ha evidenziato - si legge nel bollettino - una situazione di coma profondo da encefalopatia post anossica prolungata". Poi il trasferimento nel reparto di Terapia intensiva pediatrica.

TikTok: "Sicurezza nostra priorità e collaboriamo a indagini"

Sul caso la Procura ha aperto un'inchiesta. La polizia ha già sequestrato lo smartphone utilizzato dalla bambina per accedere alla piattaforma di TikTok. Consultando l'app, Antonella si sarebbe imbattuta in una challenge che prevede una prova di resistenza in cui "vince" chi riesce a sopportare più a lungo la condizione di asfissia. Così facendo la piccola è rimasta con la cintura attorno al collo che le ha bloccato il passaggio dell'ossigeno.

"I genitori - si legge nell'ultimo bollettino medico diramato dall'ospedale - hanno acconsentito al prelievo degli organi per una donazione multipla. Contestualmente, a cuore battente, sono iniziate le procedure di accertamento previste dalla legge da parte dell’apposita commissione di clinici informandone l’autorità giudiziaria. Le procedure sono tuttora in corso per concludersi nelle prime ore di questa sera".

Consumatori: "Questi giochi vanno eliminati dal web"

Il direttore generale del Civico, Roberto Colletti, "interprete del bisogno espresso da tutta la direzione strategica", ringrazia quanti - tra operatori sanitari, medici, psicologi, infermieri, tecnici - "si sono prodigati indefessamente e continuamente attorno alla triste vicenda della bimba di 10 anni, assurta agli onori della cronaca. Resta il rammarico di dover registrare una morte sicuramente evitabile in soggetto in buona salute, circostanza che offre molti spunti di riflessione.L’Azienda si stringe attorno alla famiglia in questo momento di profondo dolore, compenetrandosi nella sofferenza per l’incommensurabile e tragica perdita". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Costume e Società

Festival di Sanremo: il testo della canzone "Amare" de La Rappresentante di Lista

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento