Cronaca

“Lapis era prestanome dei Ciancimino”: cancellato dall’ordine degli avvocati

La decisione è seguita alla condanna definitiva della Cassazione per tentativo di estorsione. Il legale è stato arrestato e indagato per riciclaggio ed è stato condannato in primo grado a nove anni

Gianni Lapis

Il tributarista Gianni Lapis, considerato il prestanome degli affari sporchi di Vito e Massimo Ciancimino, è stato cancellato dall'ordine degli avvocati dopo la condanna definitiva della Cassazione per tentativo di estorsione. Il legale è stato arrestato e indagato per riciclaggio (l'ultima volta nel maggio scorso ma i tribunale del riesame l'ha rimesso in libertà) ed è stato condannato in primo grado a nove anni, come scrive il Giornale di Sicilia, per il crac della Sicilcassa. Dopo la decisione del consiglio dell'ordine forense Lapis non può esercitare la professione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Lapis era prestanome dei Ciancimino”: cancellato dall’ordine degli avvocati

PalermoToday è in caricamento