Il trionfo della natura nell'era del Coronavirus: un Gheppio "abita" la Cattedrale

Il Wwf: "Si tratta di un uccello straordinario, questo è un esempio di come la natura, se lasciata tranquilla, sa restituirci queste straordinarie sensazioni"

In tempi di emergenza Coronavirus la natura trionfa, anche nel giorno dell'inizio della Fase 2. Ieri, 4 maggio, infatti in pieno centro storico a Palermo un Gheppio ha nidificato sui tetti della Cattedrale. "Probabilmente c'è un nido dove presto involeranno altri piccoli gheppi - spiegano dal Wwf -. Un esempio di come la natura, se lasciata tranquilla, sa restituirci queste straordinarie sensazioni. Si tratta di un uccello straordinario, l'unico, insieme al grillaio e alla più grande e maestosa poiana, ad adottare una particolare tecnica di volo chiamata "a Spirito Santo", ovvero riesce a stare fermo in aria e puntare la sua preda che, una volta avvistata, ha poche speranze di sfuggirle. L'uccello è stato ripreso in un video. La sequenza video offre anche la possibilità di osservare il volo e ascoltare il canto delle rondini e del gabbiano reale, ormai grande frequentatore dei tetti di Palermo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento