Cronaca

Carabiniere ferito a Palazzo Chigi, le condizioni restano stabili

Secondo l’ultimo bollettino medico "non si saprà prima della fine della settimana se Giuseppe Giangrande potrà recuperare la mobilità degli arti". Il brigadiere di Monreale ha ricevuto la visita della figlia

Giuseppe Giangrande

"Non si saprà prima della fine della settimana se Giuseppe Giangrande potrà recuperare la mobilità degli arti". Lo ha detto Amalia Allocca, direttore sanitario dell'Umberto I, l'ospedale dove è ricoverato il carabiniere di origini monrealesi ferito gravemente domenica davanti a Palazzo Chigi. Resta riservata la prognosi. Giangrande, secondo il nuovo bollettino resta "sedato e ventilato in quanto al momento non è possibile garantire un'autonomia respiratoria efficace e continuativa". Le condizioni dunque "restano stabili".

Martina Giangrande, ha lasciato il policlinico Umberto I accompagnata dal Cappellano dell'Arma dei carabinieri, don Gabriele. La giovane, figlia del brigadiere era in compagnia di alcuni ufficiali dei carabinieri. Poco prima lo zio di Martina, Ciro aveva raccontato che “Giuseppe comunica con gli occhi” con la figlia che lo “assiste costantemente”. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabiniere ferito a Palazzo Chigi, le condizioni restano stabili

PalermoToday è in caricamento