Monreale, getta un cane nel cassonetto ma viene ripreso col cellulare

Rischia una denuncia per maltrattamento l'autore del gesto, sorpreso e immortalato mentre solleva e lancia l'animale tra i rifiuti. Il cane è morto poche ore dopo. Video all'interno

Il momento in cui viene gettato il cane nel cassonetto

Lo hanno visto sollevare di peso un cane e gettarlo in un cassonetto dell’immondizia. E’ accaduto questa mattina a Monreale, intorno alle ore 8.30, quando qualcuno ha ripreso la scena con il proprio smartphone. Dopo una chiamata al 112 sul posto sono arrivati i militari della stazione locale, che si sono trovati al cospetto dell’uomo in questione e del fratello, a cui è stato affidato temporaneamente il cane. Il responsabile rischia adesso una denuncia per maltrattamento di animali.

GUARDA IL VIDEO

E’ successo in via Aquino, all’altezza di fondo Pasqualino. Il testimone, seduto all’interno della propria auto, ha notato qualcosa di strano, decidendo così di prendre il cellulare e attivare la videocamera. Nei momenti successivi è riuscito a inquadrare l’uomo mentre sollevava e gettava il cane tra i rifiuti. A tirarlo fuori da lì sarebbero stati alcuni passanti che, di fronte ai carabinieri, lo hanno dovuto affidare al fratello del responsabile.

Alcuni animalisti, dopo una prima visita ai carabinieri, sono stati contattati per andare a recuperare l’animale e affidarlo alle associazioni di volontari. "Giunti al comando, il fratello del tizio ci ha comunicato - spiega uno di loro - di non aver portato il cane perché malmesso. Gli abbiamo chiesto allora di andare a casa sua per soccorrere il piccolo ma era troppo tardi. Il cane era già morto". Il responsabile dell’accaduto, spiegano dal Comando, soffrirebbe di problemi psichici e quindi potrebbe anche non essere denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

  • Ficarra e Picone dicono addio a Striscia la Notizia: "Non è facile ma preferiamo fermarci"

  • Ragazzo disabile violentato nei bagni del centro commerciale, condannati due uomini

  • "La gente scappava via per la paura", rapinato il negozio Happy Casa del Centro Olimpo

Torna su
PalermoToday è in caricamento