menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intesa tra Ministero, Comune e Inps: operai Gesip al lavoro da giovedì

I 1805 dipendenti della società partecipata lavoreranno 20 ore con una paga mensile di 900 euro nette a carico dell'Amministrazione. La copertura assicurativa e previdenziale sarà a carico di Regione e Inps

Venti ore settimanali fino a dicembre prossimo, con una paga mensile di 900 euro nette a carico del Comune, che ha istituito un fondo ad hoc finanziandolo con 15 milioni di euro. Inps, Regione e Comune hanno sottoscritto l'intesa che consente l'utilizzo della cassa integrazione in deroga per i 1805 dipendenti della Gesip, la società partecipata dal Comune che si occupa di servizi, dando attuazione all'accordo sottoscritto nelle scorse settimane al ministero del Lavoro. Lo rende noto il prefetto di Palermo, Umberto Postiglione.

“Questa mattina - ha detto Postiglione - mi ha contattato il presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua, per dirmi che ha provveduto a sottoscrivere con firma digitale, insieme al sindaco Leoluca Orlando e al presidente della Regione Rosario Crocetta, il provvedimento che consente l'utilizzo dei fondi per la cig in deroga per gli operai della Gesip”. La copertura assicurativa e previdenziale, invece, sarà a carico di Regione e Inps.

Il sindaco Orlando è oggi a Roma per alcune riunioni presso Ministeri ed Enti. Tra queste, una presso la direzione dell'Inps dove ha ricevuto copia dell'accordo sottoscritto al Ministero del Lavoro. “Si è quindi concluso l'iter burocratico - afferma Orlando in una nota - di questo importante accordo che, grazie alla sinergia fra diversi Enti ed Istituzioni, permette ai lavoratori di riprendere le attività e alla città di ricevere servizi a partire da giorno 2. “Per quella data - spiega l'assessore Lapiana - i capi area dovranno convogliare i lavoratori assegnati ed avviarli progressivamente al lavoro secondo le esigenze degli uffici e i numeri di persone assegnate”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento