menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Teresi

Antonio Teresi

Dalla Germania per cercare il padre palermitano: "Aiutatemi, lo voglio conoscere"

L'appello di Monika - accompagnato da una foto in bianco e nero - è stato "affidato" a PalermoToday: "Papà si chiama Antonio Teresi, è scomparso quando mia madre era incinta. Dopo mezzo secolo voglio vederlo"

"Chiedo aiuto per conoscere finalmente mio padre". L’appello è arrivato - con tanto di foto - direttamente da Arnsberg, città tedesca di 75 mila abitanti, della Renania Settentrionale. Mittente è Monika Gebarhdt: ha inviato una fotografia di 50 anni fa. Nell'immagine c'è il papà, Antonio Teresi, classe 1938, palermitano. Lui, scrive la figlia, è scomparso nel nulla quando sua madre era incinta. Da qui l’appello per ritrovare il padre, mezzo secolo dopo.

Nella foto c'è un uomo con i capelli neri, labbra carnose, lineamenti tipici di un palermitano. "Per il mio angelo" c'è scritto sul retro. Uno scatto custodito come un tesoro. "I miei genitori si sono incontrati per la prima volta nel 1965, probabilmente allo Schützenfest (la festa dei tiratori), ha raccontato Monika Gebhardt. Lei 16 anni, lui 27. "Non è stato facile per mia madre - rivela Monika -. La mia famiglia non ha mai fatto mistero di questa storia".

Da Palermo alla Germania per lavoro. Teresi, nato nel capoluogo siciliano il 19 settembre 1938, ha lavorato per anni alla Trilux, la compagnia che produce apparecchi per illuminazione. La donna per riuscire a raccogliere preziose informazioni s'era dapprima rivolta all'azienda. Ma è stato tutto inutile. Quindi ha affidato le sue speranze alle autorità italiane in Germania e perfino alla Croce rossa tedesca. Niente da fare. "E' come se papà non fosse mai esistito", dice.

monika-2Così Monika Gebhardt (nella foto a destra) ha deciso di affidarsi a Facebook, digitando un breve annuncio e caricando l'immagine sgualcita e in bianco e nero di suo padre (oltre 1.600 condivisioni in pochi giorni), e poi direttamente a PalermoToday. "Papà s'era trasferito in Germania nel 1960, ma è di Palermo. Forse è tornato nella sua città". Resta una foto ingiallita e logorata dal tempo. E c'è una speranza da coltivare fino alla fine. Anche se sono passati 50 anni. Quell'immagine rivela radici profonde. Padre e figlia hanno gli stessi occhi marroni. Anche bocca e naso sono quasi identici. "Sono sicuro, papà è un uomo gentile e cordiale - chiude Monika -. Voglio conoscerlo, aiutatemi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento