Strage di peluche in via Oreto: dopo l'incendio i vigili scoprono marciapiede "sequestrato" dai gazebo

Occupazione abusiva di suolo pubblico: con questa accusa è finito nei guai un venditore di 62 anni. I controlli da parte degli agenti sono scattati dopo il rogo che ha incenerito i pupazzi

I pupazzi inceneriti

Arrivano i vigili e scatta il sequestro di sei gazebo in via Oreto, all’altezza di via Orsa Minore. I controlli da parte degli agenti del nucleo controllo attività commerciali su area pubblica sono scaturiti da un incendio, provocato da un corto circuito, le cui fiamme si sono propagate nei gazebo, incenerendo i pupazzi di  peluches esposti in vendita. L’intervento tempestivo dei vigili del fuoco ha spento il rogo e scongiurato ulteriori pericoli alla sicurezza pubblica.

"Dagli accertamenti degli agenti - spiegano dal comando di via Dogali - è emerso che il venditore sessantaduenne non aveva alcuna autorizzazione. L'uomo esponeva articoli da mare, da giardino, palloni, chincaglierie, ventilatori a piantana ed altri articoli vari, utilizzando circa 200 metri quadrati di suolo pubblico: 140 metri quadrati per l’esposizione della merce all’aperto e circa 60 metri quadrati  di suolo pubblico occupato da sei  gazebo abusivi ancorati al suolo. Per la mancanza di autorizzazioni si è quindi proceduto al sequestro penale dei gazebo".

Potrebbe interessarti

  • Pesciolini d'argento, piccoli ma così fastidiosi: come eliminarli dalle case palermitane

  • Al sole sì ma con il filtro giusto, cosa non deve (mai) contenere una crema solare

  • Che rumori, questa casa non è un inferno: come insonorizzare un'abitazione a Palermo

  • Addio pelle secca, cosa fare (e non) per scongiurarla anche con prodotti naturali

I più letti della settimana

  • Incidente in corso dei Mille, scontro fra un'auto e uno scooter: morto un giovane

  • Lo Stato vende 30 immobili in Sicilia, quattro le occasioni a Palermo e provincia  

  • Sferracavallo, stuprata mentre aspetta il treno per l'aeroporto: fermato diciannovenne

  • L'incidente di corso dei Mille, muore in ospedale anche il cugino di Montesano

  • Via Roma, mostra il dito medio alla polizia: arrestato dopo un parapiglia

  • Corso dei Mille, rapinatori armati di pistola assaltano il Conad: bottino da 10 mila euro

Torna su
PalermoToday è in caricamento