Spray urticante spruzzato in classe, sospesi per 10 giorni i due studenti del Garibaldi

I due quattordicenni hanno però l'obbligo di frequenza e saranno tenuti a rimanere a scuola dopo le lezioni per svolgere attività utili all’istituto. La decisione è stata presa dal consiglio di classe

La succursale del Liceo Garibaldi di via Arimondi

Dieci giorni di sospensione con obbligo di frequenza e studenti tenuti a rimanere a scuola dopo le lezioni per svolgere attività utili all’istituto: è costata cara la bravata ai due alunni del Liceo Classico Garibaldi che lo scorso mercoledì hanno spruzzato lo spray al peperoncino in classe nella succursale in via Arimondi. A decidere la sanzione - che vuole avere una finalità educativa - è stato il consiglio di classe, come era stato preannunciato dalla preside Maria Vodola. 

Un ragazzino e una ragazzina (entrambi quattordicenni) di una prima classe hanno spruzzato in aula il gas urticante contenuto nel flaconcino antiaggressione che la studentessa portava con sé per difendersi da brutti incontri. L'episodio è avvenuto mentre gli studenti erano in classe e l'aula è stata immediatamente evacuata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Stress? Rabbia? Arriva a Palermo la Rage Room, la stanza dove puoi spaccare tutto

Torna su
PalermoToday è in caricamento