Gangi, a tutta... differenziata: inaugurato il nuovo centro comunale di raccolta

Il paese madonita ha chiuso il 2019 con una media del 52,8% di differenziata, ma nei primi tre mesi del 2020 è arrivato al 64,3%. Il nuovo impianto servirà anche Geraci e San Mauro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Un altro tassello per migliorare la raccolta differenziata e rendere più efficiente il servizio rifiuti. A Gangi si inaugura il nuovo centro comunale di raccolta finanziato nel dicembre 2018 dalla Regione siciliana con un milione e 283 mila euro. I lavori sono iniziati un anno fa in un’area di circa 1.500 metri quadrati. Il centro di raccolta servirà anche le popolazioni di Geraci Siculo e San Mauro Castelverde.

L’assessore regionale all’Energia e servizi di pubblica utilità, Alberto Pierobon, impossibilitato a partecipare a causa dell’emergenza incendi nell’isola ha inviato un video alla manifestazione, presenti il sindaco di Gangi, Francesco Migliazzo, i sindaci di Geraci Siculo, di San Mauro Castelverde e di Petralia Sottana e l’amministratore dell’Ama Carmelo Nasello. I centri comunali di raccolta sono una delle misure sostenute dal governo Musumeci per contribuire all’aumento della raccolta differenziata.

Di recente il dipartimento Acque e rifiuti guidato da Calogero Foti ha approvato un altro elenco con 87 progetti ammessi a valutazione che ambiscono ad accedere a un finanziamento da 21 milioni e mezzo. Gangi ha chiuso il 2019 con una media del 52,8 per cento di differenziata, ma nei primi tre mesi del 2020 la media è salita al 64,3 per cento. Discorso simile per Geraci e San Mauro Castelverde. Il centro comunale contribuirà quasi certamente a raggiungere e superare ampiamente le soglie previste dalla legge e consentirà all’ente locale di accedere alla premialità per i Comuni virtuosi.

“La realizzazione in tempi record del centro comunale di raccolta di Gangi – dice il sindaco Migliazzo - è una scommessa che la mia amministrazione ha vinto. Mi preme ringraziare tutti coloro che hanno consentito questo risultato, primo fra tutti il governo regionale l’assessore Pierobon e gli uffici del dipartimento regionale, l’amministratore della società “Ama rifiuto è risorsa” Carmelo Nasello, l’Ufficio tecnico del Comune di Gangi nelle persone degli ingegneri Aldo Andaloro e Natale Genduso, l’impresa Tecnocostruzioni che ha realizzato I lavori. Comincia per Gangi ora una nuova fase anche per la gestione integrata dei rifiuti, potenzieremo il servizio di raccolta porta a porta, metteremo a disposizione dei cittadini il centro ogni giorno, rivedremo anche le tariffe, con l’obiettivo, già in parte raggiunto, di entrare a far parte dei comuni virtuosi siciliani”. Nei prossimi giorni sarà reso pubblico il calendario di apertura giornaliera del centro che sarà attivo dalla prossima settimana.

Torna su
PalermoToday è in caricamento