Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Ragazzo di 22 anni scomparso a Palermo, la famiglia: "Ricompensa a chi lo trova"

E' approdato anche su "Chi l'ha visto" il caso di Gagik Papovyan, armeno nato in Georgia. L'ultimo contatto risale al 17 dicembre 2015. La sorella: "Spero ancora nel miracolo, magari si è innamorato a Palermo e ha dimenticato la famiglia"

Gagik Papovyan

Ormai da due anni sembra svanito nel nulla. E' approdato anche a "Chi l'ha visto" il caso di Gagik Papovyan, 22 anni, armeno nato in Georgia, scomparso a Palermo il 17 dicembre 2015. Il giovane è partito da Mosca per un viaggio di piacere il 22 novembre 2015, per poi fermarsi a Roma per un breve soggiorno, raggiungere Napoli e arrivare infine a Palermo per una vacanza il 17 dicembre 2015. Dal capoluogo siciliano l'ultimo contatto. Il suo silenzio prolungato angoscia la famiglia. In merito alla scomparsa di Papovyan si sono attivati anche il ministero degli esteri russo e l’Interpol.

Il giovane era in possesso di un visto, di 6 mesi, valido per l’ingresso in Italia ma ormai scaduto. E’ stata la sorella del ragazzo a dare subito l’allarme e denunciare la scomparsa alle autorità russe. Le indagini, però, non hanno avuto il risultato sperato. Sia la sorella che la mamma di Papovyan sono venute a Palermo per presentare denuncia. La famiglia, disperata, ha promesso anche una ricompensa per chi lo ritroverà. Gagik Papovyan è alto un metro e 72 centimetri, corporatura robusta, peserebbe intorno ai 100 chili, ha la carnagione bianca, i capelli neri e ricci e gli occhi neri.

"Spero ancora nel miracolo - dice adesso la sorella -. Mio fratello è venuto a Palermo per una gita senza uno scopo preciso, senza il biglietto di ritorno. E' un appassionato dell’Italia, adora la pizza. E' una persona semplice e buona. Continuo a non pensare a una disgrazia. Vorrei immaginare che si sia innamorato e che abbia trovato una buona pizzeria dimenticando così la sua famiglia. Stiamo parlando di una persona talentuosa, intelligente, con un forte senso dell’umorismo. Magari sarà a Palermo e lavora in un ristorante come cuoco o cameriere, o chissà fa il muratore o il fiorista. Siccome è partito con pochi soldi e il visto breve, adesso è un clandestino. Se fosse un criminale lo avrebbero trovato velocemente. Spero che qualcuno lo abbia visto da qualche parte. Sono pronta a pagare una ricompensa a chi lo ritroverà". La famiglia si è rivolta anche alla trasmissione televisiva "Chi L’ha Visto?".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo di 22 anni scomparso a Palermo, la famiglia: "Ricompensa a chi lo trova"

PalermoToday è in caricamento