menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sbarchi sospesi causa G7, Abbattiamo i muri scende in piazza

In piazza Verdi e in piazza Ruggero Settimo un flash mob e un sit-in per dire no all'"inutile spreco di soldi" e sostenere le organizzazioni che effettuano i salvataggi in mare: "I costi umani di questa scelta potrebbero essere disastrosi"

Un flash mob e un presidio in piazza Verdi e piazza Ruggero Settimo per esprimere sostegno alle organizzazioni che effettuano i salvataggi in mare e condannare le scelte del governo. Ad organizzare la protesta contro il G7, ieri pomeriggio, la rete Abbattiamo i muri. “Non solo riteniamo inaccettabile questa campagna di criminalizzazione - spiegano gli organizzatori della protesta - ma denunciamo i costi umani e finanziari del G7 che oltre a rappresentare un inutile spreco di risorse ha determinato la sospensione di tutti gli sbarchi nei porti siciliani, per ragioni di sicurezza. Questo costringerà le navi impegnate nei soccorsi a compiere tragitti estremamente più lunghi, lasciando senza monitoraggio decine di miglia marine. I costi umani di questa scelta potrebbero essere disastrosi e sono per noi inaccettabili e non possiamo rimanere in silenzio". 

Gli attivisti attaccano il governo colpevole, secondo loro, di preferere la passerella di potenti alla salvaguardia di centinaia di vite umane. "Non intendiamo rimanere in silenzio - affermano - mentre il nostro mare si riempe di cadaveri e la nostra isola diventa una galera in un mare armato nella lotta ai migranti”. Le proteste non finiscono qui. Diversi pullmann sono in partenza per Taormina "per esprimere il proprio dissenso alla presenza dei sette grandi della Terra e alle loro politiche che perseguono le uniche logiche del profitto, del capitale, della sopraffazione". L'appuntamento è per il 27 maggio alle 15 al Terminal Bus di via Dionisio a Giardini Naxos da dove partirà un corteo. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento