menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Razzia di tulipani a Blufi, nel campo spuntano cartelli contro gli incivili: "Non deturpate"

Dopo che due uomini sono stati "pizzicati" mentre facevano scorta di fiori, alcuni residenti hanno deciso di intervenire per invitare i visitatori a rispettare il luogo, a pochi passi dal Santuario della Madonna dell'Olio, che ogni anno in questo periodo attira gente da tutta l'Isola

Saccheggiato un campo di tulipani a Blufi. Due uomini, armati di sacchi, ieri hanno fatto razzia. Qualcuno però li ha visti e le loro foto sono finite sui social. Così alcuni residenti hanno fatto gruppo e si sono attivati per difendere i fiori che ogni anno colorano di rosso la zona del Santuario della Madonna dell'Olio attirando visitatori da tutta l'Isola. Armati di nastro hanno raggiunto il campo per affiggere intorno agli alberi dei cartelli che invitano i visitatori a rispettare il luogo e a non deturpare raccogliendo e calpestando i tulipani. "Fotografate - recita ancora il cartello - ma lasciate la possibilità a tutti di poterli ammirare come madre natura li ha fatti". Un'iniziativa che vuole smuovere le coscienze.

Per tutelare il campo di tulipani della Madonna dell’Olio ieri è nato anche il gruppo Facebook Tulipiamoli, creato dall'associazione giovanile Young event art. "Utilizziamo questo gruppo per segnalare, informare, creare iniziative volte alla tutela di questo magnifico posto che la natura ci regala ogni anno. Combattiamo gli incivili che vandalizzano il posto e lo deturpano raccogliendo i tulipani", la mission dei fondatori. La battaglia è solo all'inizio. Sulla pagina Facebook di BlufiOnline, un luogo virtuale creato per poter commentare i fatti che accadono nel piccolo Comune sono tante le proposte in discussione: c'è chi invoca pesanti sanzioni, chi sostiene che sarebbe opportuno far stazionare lì i vigili urbani, chi pensa che la soluzione migliore sia installare delle telecamere e chi propone di provare a scrivere una petizione diretta al sindaco Vittorio Castrianni. Quel che accomuna tutti è la certezza che i tulipani di Blufi vadano tutelati per essere ammirati e non distrutti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento