menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba in una scuola ma lascia un'impronta di troppo, denunciato palermitano

Il colpo è stato messo a segno nel mese di luglio a Roma, ai danni di un istituto nel quartiere Trieste. Determinanti i rilievi eseguiti dalla Scientifica

Ruba attrezzatura da una scuola ma viene "incastrato" da un'impronta digitale recuperata dagli investigatori. Un 64enne palermitano è stato denunciato per furto e danneggiamento dalla polizia a Roma. Il raid risale a luglio quando era stata presa di mira una scuola per l'infanzia nel quartiere Trieste.

Gli agenti del commissariato Salario Parioli e della Scientifica hanno eseguito i rilievi, accertando che l'autore del furto si era introdotto all'interno della scuola attraverso una finestra e che, una volta dentro l'istituto, era riuscito a portare via due tablet e una macchina fotografica digitale. La Scientifica ha repertato un'impronta lasciata sullo stipite della finestra posta a protezione dell'aula, che è risultata quella di un 64enne originario di Palermo.

Gli agenti hanno poi perquisito il suo appartamento, trovando un computer portatile, un mini stereo, due casse acustiche e una cassa amplificatrice Bluetooth. Il 64enne è stato denunciato per il reato di furto e danneggiamento. Sono tutt'ora in corso indagini per rintracciare i legittimi proprietari del materiale sequestrato. (Fonte: agenzia Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento