rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Furto di cavi in rame sulla linea ferroviaria Palermo-Trapani: circolazione sospesa

Il colpo è stato messo a segno fra San Nicola di Mazara e Mazara del Vallo. Ignoti gli autori. Sul posto per ripristinare la tratta i tecnici di Rfi. I treni fermi dalle 5.15 di questa mattina sono ripartiti intorno alle 13

Traffico ferroviario sospeso, dalle 5.15 di questa mattina (e non dall'una di questa notte come appreso in un primo momento), sulla linea Palermo-Trapani a causa di un furto di 3.500 metri cavi in rame fra San Nicola di Mazara e Mazara del Vallo. Gli autori sono ignoti. "Il servizio ferroviario - fa sapere Ferrovie italiane - è stato riprogrammato con cancellazioni, autosostituzioni e limitazioni di percorso". Sul posto, per risolvere il problema tecnico e ripristinare la linea, sono intervenute una decina di persone, fra tecnici di Rete ferroviaria italiana (Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane) e operai delle ditte appaltatrici.

"L’asportazione di rame - tranquillizza Ferrovie italiane - non comporta, nel modo più assoluto, problemi di sicurezza alla circolazione dei treni, ma solo rallentamenti e ritardi. La sottrazione del materiale, infatti, provoca l’attivazione istantanea dei sistemi di sicurezza che governano le tecnologie in uso nella gestione del traffico ferroviario, con arresto immediato dei treni".

 Dodici i treni che subito disagi, di cui cinque limitati nella percorrenza e sette sostituiti da autobus fra Trapani e Castelvetrano.

Articolo aggiornato l'11 gennaio alle ore 14 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di cavi in rame sulla linea ferroviaria Palermo-Trapani: circolazione sospesa

PalermoToday è in caricamento