rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Brancaccio / Via Emiro Giafar

Via Giafar, giovani sorpresi a rubare rame nel deposito ferroviario

Fermati dai carabinieri, i due sono stati ritrovati con ancora addosso l'attrezzo utilizzato per il "colpo" ed il bottino. Entrambi i ragazzi, uno dei quali minorenne, sono stati accusati di furto aggravato in concorso

Armati di tenaglia tentano il furto nel deposito ferroviario, ma notano una gazzella e scappano. Sorpresi dai carabineri due giovani, C.D (21 anni) ed un minore, mentre tentavano di rubare dei cavi di rame nella rimessa dei treni di via Giafar. Dopo aver tentato la fuga in direzione di via Andrea Biondo, con ancora la refurtiva in mano, i due ragazzi sono stati bloccati da un'altra pattuglia che si era appostata all'esterno del cancello in modo da bloccarne l'uscita.

Una volta fermati, addosso ai due è stata rinvenuta una tenaglia di metallo, utilizzata per il furto, e la refurtiva: dieci cavi elettrici di rame della lunghezza complessiva di 30 metri. Il 21enne, residente a Brancaccio, è stato sottoposto a rito direttissimo presso il Tribunale e, dopo la convalida dell'arresto, è stato rimesso in libertà. Anche il minore è stato denunciato a piede libero dall'autorità giudiziaria. Per entrambi l'accusa è di furto aggravato in concorso. Il materiale recuperato è stato riconsegnato al personale delle Ferroive dello Stato che si era presentato in caserma per sporgere denuncia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Giafar, giovani sorpresi a rubare rame nel deposito ferroviario

PalermoToday è in caricamento