Il furto di pistole nella caserma dei vigili di Terrasini, sospeso il comandante

Per dieci settimane in tutto non siederà sulla poltrona più alta del corpo di polizia municipale, con tanto di decurtazione dello stipendio. Questa la sanzione pattuita tra Matteo Maniaci e l'Amministrazione. Indagini ancora in corso per fare luce sull'episodio

La caserma della polizia municipale di Terrasini

Sospeso per dieci settimane il comandante della polizia municipale di Terrasini dopo il furto di cinque pistole custodite in caserma. Questa la sanzione disciplinare pattuita tra Matteo Maniaci e l’amministrazione comunale per l’episodio risalente allo scorso anno. Dopo aver già scontato una prima tranche di un mese della sospensione, a partire dal 14 maggio, il comandante andrà in riposo forzato dal 17 luglio al 24 agosto. "Una scelta dettata - spiega a PalermoToday - il segretario generale Cristoforo Ricupati - dalla necessità di non paralizzare l’attività della polizia municipale".

Il presunto furto è stato messo a segno in una notte di metà dicembre, nella caserma di via Papa Giovanni XXIII, dove i ladri avrebbero segato le grate messe a protezione delle finestre che si trovano nella parte posteriore dell’edificio. Cinque le pistole d’ordinanza sparite, insieme alle munizioni e ad alcuni computer. Due, quelle del comandante e dell’ispettore Salvatore Cucchiara, erano state riposte in un cassetto dentro cui c’era anche una chiave, quella della cassaforte dov'erano custodite le altre tre. Un episodio dai contorni ancora misteriosi sul quale tuttora indagano i carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre alla sospensione il comandante Maniaci, assistito dall’avvocato Stefania Calandra, si è visto decurtare il 100% dello stipendio per i primi dieci giorni e del 50% per il restante periodo definito nell’accordo sottoscritto con l’Amministrazione. Un provvedimento reso necessario in virtù della contestazione mossa sull’abbandono della sua arma con relativo munizionamento e sulla violazione dei doveri di vigilanza. La sospensione avrà delle ricadute, per il 61enne capo dei vigili originario di Capaci, relativamente ai termini per il pensionamento e sulla tredicesima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento